rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
provincia Orte

Orte-Cortina in treno: quanto costa viaggiare sull'espresso notturno che porta sulla neve

Torna il collegamento con la Regina delle Dolomiti: "Altro tassello dopo il Frecciarossa per Milano"

Voglia di paesaggi innevati o di sciare in uno dei comprensori più famosi al mondo? Da adesso si può raggiungere la "Regina delle Dolomiti" comodamente seduti su una poltrona di un treno. Dal 15 dicembre torna l'espresso notturno "Cadore" sulla linea Roma-Calalzo, con fermate intermedie a Orte, Orvieto, Treviso, Ponte nelle Alpi e Longarone – Zoldo. Si potrà così arrivare a Cortina d'Ampezzo in meno di nove ore, pronti per ammirare una delle località sciistiche più suggestive e famose. Ecco le tariffe per usufruire del servizio, che mette la provincia di Viterbo "all'interno dei percorsi turistici di qualità", in un collegamento per chi ama la stagione invernale. 

"Il treno notturno Cadore - dichiara il deputato Mauro Rotelli - sarà attivo durante tutti i weekend tra il 15 dicembre e il 25 febbraio, con alcune corse aggiuntive nel periodo natalizio, e fermerà anche a Orte tra le pochissime stazioni di sosta. La partenza per Cortina è alle 22,58 di sera con arrivo a Calalzo alle 7,57, da dove con un servizio di autobus si raggiungerà Cortina d'Ampezzo in 50 minuti. Il ritorno da Cortina è previsto con la stessa modalità e arrivo a Orte alle 5,57 del mattino e i biglietti sono già in vendita. Un ulteriore importante tassello che si aggiunge al Frecciarossa per Milano che colloca la provincia di Viterbo e quella di Terni al centro dei collegamenti nazionali e dei percorsi turistici di qualità".

Ma quanto costa viaggiare sull'espresso notturno? Le prime tariffe per salire sul Cadore possono essere già visualizzate sul sito di Trenitalia. L'espresso è dotato di 220 posti letto, in cabine singole e doppie e cuccette da 2 a 6 unità, prenotabili anche in gruppo. Il biglietto minimo per viaggiare dalla stazione di Orte costa 150 euro e basta per alloggiare in una cuccetta a 6 posti a uso "promiscuo": vuol dire che dentro ci potranno essere altri passeggeri uomini e donne. Chi vuole una maggiore privacy può sborsare 325 euro per un vagone letto a uso esclusivo con cena inclusa. Ci vogliono 200 euro, invece, per una cuccetta a 4 posti ad uso singolo o promiscuo, mentre il biglietto può arrivare anche a 600 euro a persona se si vuole l'utilizzo esclusivo di alcuni ambienti con letti allestiti, kit da viaggio, acqua e colazione inclusa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orte-Cortina in treno: quanto costa viaggiare sull'espresso notturno che porta sulla neve

ViterboToday è in caricamento