rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
provincia Bassano Romano

Fabrizio Frizzi, vandalizzata la Casa delle culture e dei popoli che porta il suo nome

Presa di mira la biblioteca comunale di Bassano Romano. Dal Cda al sindaco, sdegno e condanna unanime: "Gesto vile e senza senso". Indagano i carabinieri

Vandali in azione alla Casa delle culture e dei popoli di Bassano Romano, intitolata a Fabrizio Frizzi. Danneggiata una vetrata della biblioteca.

Fabrizio Frizzi

"Entrando in biblioteca - racconta il Cda dell'ente comunale - abbiamo trovato una delle grandi vetrate della porta finestra con evidenti e pesanti segni di danno. Qualcuno ha tentato di sfondare la porta finestra. Un gesto vile e senza senso, un gesto vandalico che non ha alcuna motivazione se non quella di produrre un danno fine a se stesso. Non riusciamo a capire il perché di questo gesto che ci lascia senza parole. L'unico risultato ottenuto, oltre al notevole costo per la sua sostituzione, è quello di fare chiudere la biblioteca fintantoché il vetro non sarà sostituito. Tutto il consiglio di amministrazione dell'istituzione comunale Casa delle culture e dei popoli "Fabrizio Frizzi" esprime il suo sdegno e la ferma condanna per un gesto così incivile, che mortifica tutta la comunità".

Vandali alla biblioteca di Bassano Romano

Lo sdegno e la condanna è generale. Il sindaco Emanuele Maggi lo definisce "un gesto inaccettabile che condanniamo con forza" e fa sapere che "nelle prossime ore sporgeremo formale querela alle autorità competenti".

L'amministrazione tutta si è espressa contro l'atto vandalico. "È veramente difficile scegliere le parole adatte per commentare questo incivile atto vandalico che qualcuno ha voluto perpetrare contro la biblioteca comunale. Dopo tanto tempo, e soprattutto tanto lavoro, è veramente difficile da accettare. Ovviamente denunceremo il fatto alle autorità competenti, già intervenute sul posto e che ringraziamo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabrizio Frizzi, vandalizzata la Casa delle culture e dei popoli che porta il suo nome

ViterboToday è in caricamento