rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
POLIZIA / Tarquinia

Minorenni prendono a calci una cabina elettrica e mandano in tilt le telecamere di sorveglianza del comune, denunciati

Atti vandalici di due ragazzi anche su cassonetti dei rifiuti e arredi urbani

Atti vandalici su una cabina elettrica del Comune di Tarquinia, i poliziotti del commissariato sul litorale viterbese hanno denunciato alla procura per i minorenni di Roma due giovani della Capitale per danneggiamento aggravato: hanno reso inservibili programmi informatici e informazioni dell'ente pubblico.

I due minorenni erano stati identificati dagli agenti, intervenuti nella zona del lido, su segnalazione di alcuni utenti che avevano contattato il 112 lamentando il comportamento molesto dei ragazzi, che avrebbero preso a calci anche arredi urbani e cassonetti dei rifiuti. I due giovani, accompagnati da due ragazze, sono stati affidati ai rispettivi genitori con l'invito a mantenere un comportamento civile.

Il giorno dopo, però, alcuni tecnici del comune incaricati di verificare il malfunzionamento del sistema di videosorveglianza causato da un'interruzione dell'alimentazione elettrica hanno trovato, a poca distanza da dove erano stati identificati i due minorenni, una cabina tecnica di alimentazione e gestione delle telecamere completamente divelta e resa inservibile.

Il recupero e l'analisi dei filmati registrati sui server del sistema di videosorveglianza hanno portato i poliziotti a ritenere che gli autori del danneggiamento della cabina fossero proprio i due ragazzi identificati la sera prima dagli agenti della volante. Erano stati ripresi, infatti, mentre prendevano a calci la cabina staccandola dalla sede e rendendola inservibile con il conseguente blocco delle riprese di videosorveglianza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenni prendono a calci una cabina elettrica e mandano in tilt le telecamere di sorveglianza del comune, denunciati

ViterboToday è in caricamento