rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
GUARDARE AVANTI / Tarquinia

Pini abbattuti a Tarquinia, iniziata la riqualificazione di viale Mediterraneo: il progetto e i lavori

Alessandro Giulivi: "Nuovi alberi ad alto fusto cresceranno velocemente e si adatteranno al clima del mare, regalandoci ombra e bellezza per i prossimi anni"

Viale Mediterraneo a Tarquinia torna a rinascere in primavera. Dopo le polemiche e gli attacchi che hanno investito l'amministrazione Giulivi per il taglio dei 65 pini storici situati lungo il viale a Tarquinia lido, oggi finalmente il viale si è di nuovo tinto di verde. E' stata avviata la riqualificazione del Lido sia in termini di sicurezza, infatti le radici dei pini avevano creato grossi disagi alla carreggiata, ma anche in termini paesaggistici. 

Iniziati i lavori 

Sono già state consegnate le prime 80 piante di Frassino. I lavori di piantumazione sono stati avviati prima della stagione estiva, che ormai è alle porte. Dopo il vespaio sollevato da associazioni ambientaliste e villeggianti che ha investito l'amministrazione e in particolare il sindaco, ci si concentra sull'obbiettivo. "Siamo in anticipo rispetto alla tabella di marcia - ha fatto sapere il primo cittadino Alessandro Giulivi - I nuovi alberi ad alto fusto cresceranno velocemente e si adatteranno al clima del mare, regalandoci ombra e bellezza per i prossimi anni". 

Progetto viale Mediterraneo

Il progetto

Il progetto di riqualificazione di viale Mediterraneo non si ferma però alla riqualificazione del manto stradale e alla piantumazione dei giovani Frassini, ma va ben oltre. Ai margini della carreggiata saranno create due piste ciclabili, unoa in senso opposto di marcia rispetto all'altra, e alla fine del viale sarà posizionata anche una rotatoria per agevolare la circolazione. Il progetto ha richiesto un impegno di spesa di 516 mila euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pini abbattuti a Tarquinia, iniziata la riqualificazione di viale Mediterraneo: il progetto e i lavori

ViterboToday è in caricamento