rotate-mobile
ANTICHITA' RITROVATE / Barbarano Romano

Escono dal museo per il restauro e spariscono, reperti archeologici ritrovati dopo 36 anni

Sono rientrati a Barbarano Romano 31 reperti antichi in bronzo spariti dal 1988

Escono dal museo per il restauro e rientrano dopo 36 anni. E' la storia di 31 reperti archeologici che nel 1988 sono usciti dal Museo delle necropoli rupetri di Barbarano Romano e non avevano più fatto ritorno. Durante gli ultimi giorni di aprile i reperti, dopo ben 36 anni, sono rientrati. L'impresa, di rilevante importanza, ha riportato sul territorio un patrimonio storico-archeologico oltre a una testimonianza della cultura e della trazione del territorio.

Reperti Barbarano Romano

E' stata la sinergia tra l'amministrazione comunale, la Soprintendenza archeologia belle arti paesaggio Etruria meridionale e il Parco archeologico di Cerveteri e Tarquinia, a permettere il recupero dei 31 reperti archeologici di epoca etrusca, che andranno ad arricchire la mostra del Museo delle necropoli rupestri. "I reperti sono usciti dal nostro museo nel lontano 1988 per un restauro - racconta a ViterboToday il sindaco Rinaldo Marchesi - Il corredo è costiruito da reperti etruschi in bronzo che erano stati portati a Civitavecchia e non sono mai rientrati. Grazie a una segnalazione dell'archeologa responsabile del Museo delle necropoli rupetri abbiamo iniziato a cercare la documentazione. Una volta trovati i documenti uscita dei 31 cimeli siamo riusciti a sapere che si trovavano a Tarquinia, già restaurati e depositati in magazzino. Una volta ritrovati ci siamo attivati per farli rientrare".

I reperti archeologici tutti in bronzo sono quindi in attesa di essere esposti al museo di Barbarano Romano. Tra i più interessanti una situla, cioè un vaso potorio metallico utilizzato da antiche civiltà, come gli etruschi appunto, soprattutto in ambito cerimoniale, un candelabro a piede, dei bicchieri con l'occhiello, un colino che a prima vista potrebbe sembrare moderno. "Il corredo sarà esposto nel Museo delle necropoli rupestri, vicino al parco Marturanum - prosegue il sindaco Marchesi -. Attualmente il museo è interessato dai lavori di riqualificazione che termineranno tra il mese di giugno e di luglio, quando poi verrà allestita la nuova mostra". La riqualificazione del centro culturale è stata finanziata con un fondo regionale di circa 300mila euro.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escono dal museo per il restauro e spariscono, reperti archeologici ritrovati dopo 36 anni

ViterboToday è in caricamento