rotate-mobile
QUESTURA

Il poliziotto Romano Lucarelli va in pensione, per 38 anni è stato al servizio dello stato

Alla questura di Viterbo ha lavorato all'anticrimine, ha diretto la Digos ed è stato vicecapo di gabinetto. Il saluto dei colleghi: "Funzionario con eccellenti capacità professionali e doti umane"

Il commissario capo Romano Lucarelli è uno degli agenti e dei "volti" più noti della questura di Viterbo. Dopo aver raggiunto il traguardo dei 60 anni, ora ha guadagnato la pensione. Dopo 38 anni di onorato servizio nella polizia di stato.

Diplomato in Geometria e laureato in Scienze dell'investigazione, è entrato nel corpo nel 1986. Nel corso della carriere è stato nella polizia stradale, ha guidato le volanti a Modena e l'anticrimine a Roma. Anche a Viterbo ha lavorato in divisione anticrimine, oltre a dirigere la Digos, finché non è stato nominato vicecapo di gabinetto.

Romano Lucarelli e Fausto Vinci (Ph Questura di Viterbo)

I suoi colleghi lo descrivono come un "funzionario dotato di eccellenti capacità professionali e doti umane non comuni", che "lascerà sicuramente un vuoto all'interno della questura di Viterbo. A lui va il ringraziamento per l'attività prestata sempre con puntualità e precisione e gli auguri per un nuovo percorso ricco di serenità da parte del questore Fausto Vinci, del vicario Andrea Sarnari, del capo di gabinetto Roberto D'Amico e di tutti i colleghi della questura che hanno avuto modo di apprezzarlo in questi anni. In particolare gli amici dell'ufficio di gabinetto con i quali ha condiviso l'ultimo periodo nell'amministrazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il poliziotto Romano Lucarelli va in pensione, per 38 anni è stato al servizio dello stato

ViterboToday è in caricamento