rotate-mobile
LUTTO / Vitorchiano

Samantha Troili non ce l'ha fatta, morta la giovane mamma. Raccontò del suo tumore al cervello

La 35enne si è spenta dopo una lunga malattia contro cui ha combattuto fino all'ultimo

Samantha Troili non ce l'ha fatta. Morta a soli 35 anni la giovane mamma e moglie colpita da un male contro il quale ha combattuto fino all'ultimo la sua battaglia. Un tumore cerebrale, tecnicamente un astrocitoma, scoperto sette anni fa e che fino all'ultimo ha affrontato con forza e coraggio. Senza mai arrendersi.

La terribile notizia arriva il primo novembre 2017. "Da un giorno all'altro - ha raccontato Samantha -. La corsa al pronto soccorso, mi portano a fare una Tac a causa del mal di testa che percepivo e da lì il responso che ha cambiato la mia vita e di chi mi sta vicino. Il mondo mi è crollato addosso e il mio pensiero è andato immediatamente alle mie bambine".

Samantha decise di rendere nota la sua malattia nel 2018, dopo aver affrontato a Belcolle un intervento molto delicato e, soprattutto allora, innovativo perché veniva fatto ancora in pochissimi ospedali italiani. È stata la prima paziente ad aver subito a Viterbo l'asportazione di un tumore cerebrale da sveglia. Lei ha raccontato così il giorno dell'operazione: "21 febbraio, l'agitazione e la paura cominciano a farsi sentire sempre di più. Sento il cuore battere fortissimo e i miei pensieri vanno sempre alle mie bambine e a mio marito".

Quell'intervento, finito sui giornali e di cui tutti hanno parlato, oggi viene ricordato anche da un'amica di Samantha, Annalisa: "Sembrava essere andato tutto bene e in effetti, per un po', è stato così. Ma poi, ultimamente, il tuo nemico si è risvegliato più forte di prima e ha deciso di vincere la guerra. Ma, cara Samantha, il punteggio finale sarà sempre 1 a 0 per te, per come hai affrontato questa battaglia e per il coraggio e la forza che ci hai messo. Non mi aspettavo e non volevo questo epilogo".

Samantha è stata seguita anche da una psicologa e neuropsicologa, Claudia Iacobacci, che l'ha descritta così: "Ha affrontato molti temi a cui ragazze della sua età non hanno spesso pensato: la paura di morire, i rischi, i cambiamenti e gli effetti collaterali. Samantha è stata una persona meravigliosa, semplice e umile, una madre affettuosa e presente e una moglie amorevole. Tutto ciò che ha affrontato è stato grazie alla sua forza, alla sua caparbietà e al suo coraggio".

Donna conosciuta e benvoluta, lascia tantissimi amici e una famiglia che l'ha amata e le è sempre stata accanto. Ma soprattutto due figlie e l'uomo che ha sposato. "Mio marito - diceva di lui Samantha - non mi ha lasciata sola neanche un momento e ogni giorno mi dà forza e mi fa affrontare tutto quello che mi aspetta nel modo più sereno possibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Samantha Troili non ce l'ha fatta, morta la giovane mamma. Raccontò del suo tumore al cervello

ViterboToday è in caricamento