Mercoledì, 17 Luglio 2024
CRONACA / Centro Storico

Minaccia il suicidio, salvato dalla polizia: aveva già preparato cappio e lettera d'addio

L'uomo non ha compiuto il gesto estremo grazie all'operatore della centrale che lo ha tenuto al telefono e agli agenti della volante che sono entrati in casa e lo hanno fermato

Aveva già preparato il cappio e una lettera d'addio, uomo di 41 anni minaccia il suicidio con una telefonata alla polizia. L'episodio nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 9 luglio, nel centro storico di Viterbo.

Intorno alle 18,40 una drammatica chiamata è arrivata al 112, il Numero unico per le emergenze. Da una parte della cornetta l'operatore della sala operativa. Dall'altra un 41enne che, disperato, palesava l'intento di togliersi la vita e farla finita. Nonostante il tenore della telefonata, l'operatore è riuscito a prendere in mano la situazione con tutte le accortezze e la delicatezza che la gestione di un caso del genere richiedono. Ha iniziato a parlare con l'uomo e a instaurare un dialogo, mentre contestualmente allertava i poliziotti della squadra volante della questura.

Gli agenti si sono precipitati sul posto, nei pressi di corso Italia, riuscendo a intervenire in pochissimi minuti. Quando sono entrati nell'abitazione hanno trovato il 41enne ancora al telefono con la centrale operativa, con l'operatore che continuava a tenerlo attaccato alla cornetta nel tentativo di farlo desistere dal compiere il gesto estremo. Una volta in casa, dove hanno trovato due lacci di cotone legati tra di loro e una lettera scritta a mano in cui l'uomo esternava la volontà di togliersi la vita, gli agenti sono riusciti a calmarlo e a fermarlo. 

Un tentato suicidio sventato, grazie alla prontezza, al sangue freddo, alla professionalità e all'esperienza dei poliziotti. Il 41enne è poi stato affidato al personale sanitario del 118, nel frattempo giunto sul posto, che lo ha trasportato all'ospedale di Belcolle per gli accertamenti del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia il suicidio, salvato dalla polizia: aveva già preparato cappio e lettera d'addio
ViterboToday è in caricamento