rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
DRAMMA DELLA SOLITUDINE / Centro Storico / Via Aurelio Saffi

Il corpo di Tullio Orsini mummificato in casa: morto da settimane senza che qualcuno se ne accorgesse

Il macabro ritrovamento in un appartamento nel centro storico, dove il 70enne viveva da solo senza parenti né frequentazioni

Morto da settimane se non addirittura da almeno due mesi. Senza che qualcuno se ne accorgesse. Fino a quando il vicino di casa non ha iniziato a sentire un forte, cattivo e nauseante odore provenire dall'appartamento accanto. Tullio Orsini, 70 anni il prossimo 22 maggio, è stato trovato morto nella sua abitazione nel centro storico di Viterbo, al civico 23 di via Saffi. Vigili del fuoco e poliziotti della questura, una volta intervenuti e aperta la porta d'ingresso, hanno trovato il corpo dell'uomo riverso sul pavimento, ormai mummificato.

Un vero e proprio dramma della solitudine, scoperto solo alle 14 di ieri, lunedì 8 aprile. Orsini, originario di Roma, si era trasferito a Viterbo da circa un anno e mezzo. Viveva da solo e aveva scelto la città dei papi per trascorrere gli ultimi anni della sua vita. Nessun parente né amici nel capoluogo della Tuscia. Un uomo dalle poche frequentazioni, forse anche per quelle difficoltà nel camminare che gli creavano non pochi disagi.

Ieri, fatta la macabra scoperta nell'appartamento che si trova in una palazzina di pochi piani, in quella via a due passi da piazza delle Erbe sono intervenuti gli agenti della squadra volante e della polizia scientifica per i rilievi. Stando ai primi accertamenti e riscontri, il 70enne sarebbe morto per cause naturali. Gli investigatori hanno informato il magistrato di turno ma, al momento, non è prevista l'autopsia. La salma di Orsini potrebbe comunque essere sottoposta a un esame esterno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il corpo di Tullio Orsini mummificato in casa: morto da settimane senza che qualcuno se ne accorgesse

ViterboToday è in caricamento