rotate-mobile
Cronaca

Cacciatori uccidono 65 uccelli protetti

I carabinieri forestali hanno segnalato due uomini all'autorità giudiziaria, sequestrato armi e richiami acustici

Cacciatori uccidono 65 uccelli protetti. I carabinieri del nucleo forestale sono intervenuti durante un controllo del territorio, finalizzato proprio al contrasto dell'attività venatoria illecita, in località “Il Casalone” nel comune di Viterbo.

Due cacciatori sarebbero stati trovati in possesso di uccelli appartenenti all’ordine dei passeriformi, specie non cacciabili: 65 tra fringuelli, pettirossi, cardellini, passera scopaiola e cincia. Inoltre, sarebbero stati trovati con un mezzo di un richiamo acustico a funzionamento elettromagnetico azionato a distanza con un telecomando, apparecchiatura rientrante tra i mezzi di caccia vietati.

La coppia di cacciatori è stata segnalata all'autorità giudiziaria per violazioni alla legge relativa protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio. Inoltre, i carabinieri forestali hanno proceduto al sequestro penale di due fucili da caccia e relative munizioni, al richiamo acustico a funzionamento elettromagnetico azionato a distanza con un telecomando e 66 esemplari di uccelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cacciatori uccidono 65 uccelli protetti

ViterboToday è in caricamento