rotate-mobile
Cronaca

Violenza sessuale in vacanza, 12enne viterbese denuncia abusi dall'animatore di 24 anni

I presunti abusi dopo una festa in spiaggia in Salento. Il ragazzo indagato per violenza sessuale aggravata

La vacanza in Puglia si sarebbe trasformata in un incubo per una 12enne viterbese che denuncia di aver subito violenza sessuale da un animatore di 24 anni del resort in cui stava trascorrendo l'estate con la famiglia.

I fatti risalirebbero al 26 agosto scorso e sarebbero avvenuti ad Alimini, tre le zone più rinomate del Salento. Al centro dell'inchiesta, aperta dalla procura di Lecce dopo la denuncia sporta dalla madre della 12enne, sarebbe finita una serata poi continuata in spiaggia.

Stando al racconto della ragazzina, che sarebbe stato confermato anche in incidente probatorio, l'animatore l'avrebbe convinta ad allontanarsi dal gruppo e l'avrebbe portata nei bagni dove avrebbe abusato di lei. Il giorno dopo la 12enne ne avrebbe parlato con gli altri animatori per poi confidarsi con la madre, ma solo al rientro a casa nel Viterbese dalla vacanza.

La denuncia sarebbe stata presentata a ottobre, ossia a distanza di tempo dai presunti abusi, e il nome dell'animatore è stato iscritto nel registro degli indagati per violenza sessuale aggravata dall'età della vittima, al di sotto dei 14 anni.

L'indagato è un 24enne di Milano, animatore ma anche barman, che in Salento era arrivato insieme ad altri ragazzi per lavorare nel resort. Il giovane si dice innocente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale in vacanza, 12enne viterbese denuncia abusi dall'animatore di 24 anni

ViterboToday è in caricamento