rotate-mobile
CRONACA

Anziano cieco chiama la polizia e chiede aiuto: "Avvelenato e derubato dalla badante"

Intervento degli agenti della squadra volante e dei sanitari del 118 in zona Piazza Crispi

"Aiuto, sono stato avvelenato e derubato dalla badante". A chiamare la polizia e a chiedere l'intervento degli agenti è stato, nella mattinata di ieri, un anziano signore, cieco, residente poco lontano da Piazza Crispi.

Immediatamente è entrata in azione una volante della questura di Viterbo che, stando al tenore della segnalazione, ha allertato anche il 118 giunto sul posto con sanitari e ambulanza.

Una volta raggiunto, l'anziano avrebbe raccontato ai poliziotti che la sua badante aveva tentato di avvelenarlo con una sostanza per poi derubarlo dei suoi averi e darsi alla fuga. 

Non trovando la donna in casa, gli agenti hanno fatto scattare le ricerche ma senza esito. Nel frattempo sono state fatte le analisi sull'anziano e sulla sostanza trovata in casa, senza però riscontrare alcuna traccia di tossicità.

Nonostante l'intervento sia andato avanti per ore, concludendosi solo intorno all'ora di pranzo, l'esito è stato negativo su tutti i fronti. Sia quello del rintracciare la badante che di trovare riscontro alla versione fornita dall'anziano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano cieco chiama la polizia e chiede aiuto: "Avvelenato e derubato dalla badante"

ViterboToday è in caricamento