rotate-mobile
Cucina

Le zeppole di San Giuseppe: la ricetta giusta per la festa del papà

Una preparazione complessa ma non impossibile che porta in tavola il gusto inconfondibile di uno dei dolci più apprezzati della tradizione

Che festa del papà sarebbe senza le zeppole di San Giuseppe? Dorate ciambelle di pasta choux accompagnate da crema e amarene sciroppate. Bellissime da vedere e, ovviamente, deliziose all'assaggio. Di seguito riportiamo la ricetta più classica - le zeppole fritte - anche se, è bene ricordarlo, esistono molte varianti di cottura e alcune rivisitazioni della ricetta originale. C'è infatti chi predilige una cottura al forno, chi aggiunge del cacao all'impasto delle ciambelle, chi le guarnisce con crema al mascarpone e chi al caffè. E, infine, non mancano neanche gli sperimentatori della cottura nella friggitrice ad aria.

Ingredienti

Per la pasta choux (4 zeppole)

  • Acqua 200 g
  • Farina 00 125 g
  • Burro 50 g
  • 2 uova
  • Sale fino q.b.

Per la crema pasticcera

  • Latte intero 100 g
  • Zucchero 35 g
  • 1 tuorlo
  • Amido di mais (maizena) 10 g
  • Scorza di limone 
  • Olio di semi di arachide 1,5 l
  • Amarene sciroppate
  • Zucchero a velo q.b.

Preparazione

Per prima cosa preparare la crema pasticcera. Versate il latte in un pentolino aromatizzate con la scorza grattugiata di limone e portate a sfiorare il bollore. Nel frattempo unite il tuorlo e lo zucchero in una ciotola. Mescolate con una frusta fino a ottenere un composto cremoso, poi aggiungete l’amido di mais e amalgamate. Quando il latte sarà caldo versatelo nella ciotola con il composto di tuorli e mescolate subito con la frusta per evitare la formazione di grumi. Trasferite il composto ottenuto nel pentolino e fatelo addensare a fuoco dolce mescolando continuamente. Riponete la crema in una pirofila bassa e larga, coprite con pellicola a contatto e lasciate raffreddare completamente. Preparate la pasta choux: in un pentolino dal fondo spesso versate l’acqua e il burro. Aggiungete un pizzico di sale, accendete il fuoco medio e fate sciogliere il burro. Quando il burro sarà sciolto e l’acqua sfiorerà il bollore, togliete per un istante il pentolino dal fornello e aggiungete la farina tutta in una volta. Riportate il pentolino sul fuoco e mescolate velocemente con un cucchiaio di legno. Il composto dovrà formare una palla. Cuocete il pastello ancora per 1-2 minuti, poi trasferitelo in una ciotola e allargatelo con un cucchiaio di legno in modo che si intiepidisca. Sbattete le uova a parte e unitele un po’ per volta al composto. Amalgamate con le fruste elettriche mentre finite di versare tutte le uova. Trasferite l’impasto in un sac-à-poche con bocchetta a stella. Fissate un foglio di carta forno sul piano di lavoro spremendo un pochino di impasto sul retro, poi formate 4 zeppole del diametro di circa 8-10 cm realizzando 2 cerchi concentrici per ciascuna. Ritagliate la carta forno a quadrati per separare le zeppole e scaldate l’olio di semi. Friggete massimo 2 zeppole per volta immergendole nell’olio insieme al loro quadrato di carta forno, poi rimuovetelo con delle pinze da cucina. Una volta dorate, scolatele e lasciate raffreddare. Prendete la crema pasticcera lavoratela velocemente con una frusta per ammorbidirla, poi trasferitela nel sac-à-poche con bocchetta a stella. Farcite le zeppole realizzando 2 cerchi concentrici, uno più largo sotto e uno più stretto sopra. Guarnite con le amarene e spolverate con lo zucchero a velo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le zeppole di San Giuseppe: la ricetta giusta per la festa del papà

ViterboToday è in caricamento