rotate-mobile
INFLAZIONE

Caro prezzi, 1300 euro in più a famiglia per la spesa

Per l'aumento dei prezzi, Viterbo piazza al 34esimo posto nella classifica del Codacons

L'aumento di prezzi e tariffe, a parità di consumi, ha determinato a Viterbo una crescita di 1290 euro su base annua a nucleo residente. Il tasso di inflazione medio è pari al 5,7%. È quanto riportato dal Codacons nella classifica delle città italiane dove i rincari hanno pesato di più nel 2023. Attraverso i dati definitivi forniti dall'Istat, l'associazione ha calcolato l'impatto dell'inflazione in termini di aggravi di spesa per le famiglie residenti nel corso dell'ultimo anno.

Viterbo si piazza al 34esimo posto della classifica, che al vertice vede Milano che vanta un aumento in media di 1657 euro a fronte di un tasso di inflazione medio del 6,1%. Alla "regina dell'inflazione" seguono Varese con 1581 euro annui e Bolzano con 1542 euro.

Sul fronte opposto, la città dove il caro-prezzi ha pesato di meno è Potenza, con un aggravio medio di spesa nel 2023 pari a 731 euro a nucleo residente. In penultima posizione Catanzaro (+820 euro), preceduta da Reggio Calabria (+840 euro).

Le città dove i prezzi sono saliti di più nel 2023 sono Genova e Brindisi, con un tasso del 6,9% contro il 5,7% della media italiana. Seguono Grosseto (+6,8%), Alessandria e Benevento (entrambe al +6,6%). Fanalino di coda Potenza col +3,7% annuo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro prezzi, 1300 euro in più a famiglia per la spesa

ViterboToday è in caricamento