rotate-mobile
TALETE

I contatori dell'acqua diventano smart: "Bollette più eque e monitoraggio preciso dei consumi". Cosa cambia per i cittadini

I primi 2mila misuratori intelligenti a Celleno e Faleria. L'amministratore unico di Talete, Salvatore Genova: "Saranno installati in tutta la provincia in ottica di sostenibilità ed efficienza"

I contatori dell'acqua diventano "intelligenti". Si tratta di un progetto pilota di Talete, nell'ambito del piano operativo ambientale Fsc2014-2020, che partirà dai comuni di Celleno e Faleria. "Siamo entusiasti – dichiara Salvatore Genova, amministratore unico della società - di introdurre i misuratori intelligenti come parte integrante del nostro impegno verso la sostenibilità e l'efficienza. In quest'ottica, nel medio periodo, verrà sostituito l'intero parco contatori del territorio gestito". Quest'ultimo intervento è possibile con fondi Pnrr e del Piano nazionale di interventi infrastrutturali per la sicurezza del settore idrico. Talete parla di "decisione innovativa" che "è un impegno tangibile verso la sostenibilità ambientale, il monitoraggio dei consumi e il risparmio energetico. Il progetto è strettamente allineato all'agenda 2030 delle Nazioni unite e dimostra il chiaro impegno dell'azienda a contribuire agli obiettivi di sviluppo sostenibile promossi dall'Onu".

Cosa sono i contatori smart

I contatori smart di ultima generazione consentono una lettura precisa e sintetica dei consumi. Sono di tipo ultrasonico e permettono l'acquisizione dei dati di consumo ogni 30 secondi, garantendo un monitoraggio accurato e continuo dei consumi idrici. Inoltre, le nuove tecnologie utilizzate permetteranno a Talete di disporre di un bilancio idrico in tempo reale e di monitorare continuativamente le perdite idriche, anche quelle del singolo utente. Grazie a una infrastruttura di comunicazione radio, l'azienda sarà in grado di monitorare costantemente i consumi idrici e reagire prontamente a eventuali anomalie. "Una tecnologia moderna - sottolinea Talete - che permetterà ai nuovi contatori di “dialogare” con il centro di controllo in tempo reale per poter operare prontamente, nell'interesse dei cittadini e del servizio idrico integrato". L'installazione dei circa 2mila contatori smart dovrebbe iniziare entro il mese di marzo. "Rappresenta - commenta Talete - un passo significativo verso la realizzazione di una smart city connessa e sicura".

Cosa cambia per i cittadini

Per Talete sono "molteplici i vantaggi per i cittadini che saranno resi possibili grazie all'imminente lancio di una app specifica consultabile da qualsiasi dispositivo, dagli smartphone ai tablet". Monitoraggio preciso del consumo: "I contatori smart consentono agli utenti di monitorare in tempo reale il proprio consumo promuovendo una maggiore consapevolezza sull'uso della risorsa". Fatturazione più equa e accurata: "Grazie alla registrazione puntuale dei consumi, i contatori smart eliminano errori di lettura e consentono una fatturazione più precisa". Rilevamento delle perdite: "I nuovi misuratori possono rilevare anomalie nei flussi d'acqua, come perdite o guasti nelle tubature. Questo consente interventi mirati e tempestivi".

I commenti

"Questo progetto – dichiara Giuseppe Gasbarri, responsabile per la transizione al digitale di Talete – rappresenta solo il punto di partenza per il miglioramento complessivo dei nostri servizi. L'adesione al polo strategico nazionale per l'innovazione ci proietta in una direzione chiara verso l'implementazione di soluzioni sempre più all'avanguardia".

I primi contatori smart saranno installati a Celleno e Faleria. "Desidero esprimere – afferma il sindaco di Celleno, Marco Bianchi - il mio sincero ringraziamento al gestore del servizio idrico per l'impegno e la professionalità dimostrati nell'attuare questa importante iniziativa. Questa collaborazione tra l'amministrazione comunale e Talete dimostra quanto si possa ottenere lavorando insieme per il bene della nostra comunità". Il sindaco di Faleria, Walter Salvadori, invece dichiara: "Desidero esprimere a Talete e al suo amministratore unico Salvatore Genova il mio personale ringraziamento e quello della comunità di Faleria per essere stati inseriti in questo progetto pilota che vedrà l'installazione di contatori intelligenti su tutte le utenze presenti nel nostro territorio. In questo momento storico, dove il valore della risorsa acqua ha assunto enorme importanza non solo per l'uomo ma anche per l'ambiente, l'iniziativa della Talete finalizzata al miglioramento, alla sostenibilità e all'efficientamento del servizio idrico è particolarmente apprezzata dall'ente che rappresento".

Per il presidente della Provincia, Alessandro Romoli, "l'installazione dei contatori intelligenti da parte di Talete rappresenta un ulteriore importante passo verso una provincia sempre più tecnologica e all'avanguardia. Questi strumenti permetteranno, infatti, non solo una lettura aggiornata e precisa delle utenze ma anche di intervenire celermente in maniera mirata per limitare al massimo gli sprechi. Il tutto in un'ottica di tutela ambientale alla quale tengono molto sia i cittadini che gli amministratori della Tuscia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I contatori dell'acqua diventano smart: "Bollette più eque e monitoraggio preciso dei consumi". Cosa cambia per i cittadini

ViterboToday è in caricamento