rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Economia Nepi

Acqua di Nepi, un anno da record: premio di 600 euro a tutti i lavoratori e collaboratori

Enrico Zoppas, presidente di Acqua minerale San Benedetto: "Riconoscimento per il contributo che ha permesso all'azienda di superare per la prima volta nella sua storia il miliardo di fatturato"

Anno da recordo per Acqua minerale San Benedetto, l'azienda che ha tra le controllate anche Acqua di Nepi. "Superata per la prima volta nella nostra storia - fa sapere la società - il miliardo di fatturato, confermandoci leader nel beverage analcolico in Italia". Il consiglio di amministrazione di Acqua minerale San Benedetto, tramite il presidente Enrico Zoppas, non solo "esprime soddisfazione per i risultati conseguiti nel 2023" ma, inoltre, "comunica di aver deciso di erogare un premio per tutti i collaboratori e collaboratrici del gruppo come riconoscimento per il contributo".

La comunicazione del premio è avvenuta durante l’incontro annuale per gli auguri di Natale e ha colto di sorpresa i molti lavoratori e lavoratrici presenti nella sede di Scorzè e collegati in remoto dagli stabilimenti italiani. "Il premio di 600 euro - sottolina l'azienda - sarà riconosciuto a tutti i 2mila collaboratori e collaboratrici degli stabilimenti italiani del gruppo – Nepi (Viterbo), Scorzè (Venezia), Paese (Treviso), Pocenia (Udine), Donato (Biella), Popoli (Pescara), Viggianello (Potenza), Cutolo (Potenza) – nonché ai lavoratori e lavoratrici degli stabilimenti esteri di Spagna, Polonia e Ungheria, e sarà erogato nel mese di gennaio 2024 mediante accredito nel portale welfare aziendale".

"Il traguardo che è stato raggiunto - dichiara Zoppas, presidente e amministratore delegato di Acqua minerale San Benedetto – è veramente importante, frutto di scelte rese difficili dal periodo economico che stiamo vivendo e dal continuo impegno a mantenere alto il valore del marchio San Benedetto nei mercati italiano ed estero. Abbiamo attraversato un mare in tempesta e ci prendiamo un momento per recuperare le energie, pronti a ripartire verso obiettivi ancora più ambiziosi. In questo momento, come consiglio di amministrazione, abbiamo sentito in maniera unitaria il desiderio di ringraziare i nostri collaboratori e collaboratrici con un segno tangibile, che è un apprezzamento per il lavoro svolto ma anche una sfida a continuare su questa strada".

Lo strumento del welfare permette molteplici agevolazioni: dall’ambito famiglia (istruzione, formazione, cura dei figli, assistenza anziani e disabili), ai servizi vari (abbonamenti trasporti, pagamento rata passiva dei mutui, buoni carburante), dal tempo libero (sport, viaggi, cultura), all’assistenza sanitaria (visite specialistiche, esami di laboratorio, check up, cure dentali e odontoiatriche, alimentazione e benessere, fisioterapia e riabilitazione, attività sportive, terme e centri benessere) e alla previdenza complementare. Inoltre, i dipendenti avranno la possibilità di estendere l’utilizzo del credito per acquistare buoni spesa o scegliere il rimborso per bollette di acqua, luce e gas.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua di Nepi, un anno da record: premio di 600 euro a tutti i lavoratori e collaboratori

ViterboToday è in caricamento