rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Università

Studiare all’estero: informazioni e consigli. Il bando Erasmus di Unitus

Hai intenzione di studiare all’estero? Ecco allora alcune utili informazioni per organizzare il tuo periodo di studi fuori dall'Italia

Un’esperienza formativa all’estero è sicuramente una scelta sulla quale gli studenti, sia universitari che diplomandi, valutano almeno una volta durante i propri percorsi formativi. Sono molte le possibilità perseguibili: dai classici corsi di inglese al conseguimento di una laurea presso un'Università di un altro Paese. Per pianificare bene la scelta è importante raccogliere il maggior numero di informazioni e organizzare al meglio questo momento formativo.

Studiare all’estero durante la scuola superiore

È possibile studiare all’estero già durante la scuola superiore scegliendo di partire per un semestre o anche un trimestre o un bimestre, oppure per un intero anno. Per quanto riguarda l’alloggio è possibile scegliere una famiglia ospitante, soluzione utile ad esempio per migliorare la conoscenza della cultura locale o in alternativa è anche possibile l’alloggio in college. Tutte le informazioni possono essere richieste direttamente alla vostra scuola che vi fornirà le varie modalità per l’iscrizione ai corsi all’estero e sugli scambi con altri studenti non italiani.

Studiare all’estero dopo il Diploma

Tra le opzioni sicuramente più note e diffuse c’è il programma Erasmus+ (European Region Action Scheme for the Mobility of University Students), che offre ogni anno un bando a cui possono partecipare tutti gli studenti europei. Programma che dà la possibilità a uno studente universitario europeo di effettuare in un’università straniera un periodo di studio legalmente riconosciuto dalla propria università, per un periodo che va dai 3 ai 12 mesi. Punto di partenza per la raccolta di tutte le informazioni necessarie è il sito Erasmusplus.it e la segreteria del vostro ateneo, oltre ai forum degli studenti italiani all’estero.

Se, invece, si desidera frequentare una facoltà fuori del continente europeo, studiando magari negli USA, sarà necessario consultare direttamente il sito di ciascuna Università per raccogliere tutte le informazioni sul processo di ammissione. Infatti ogni Università americana stabilisce i propri criteri di ammissione e adotta uno specifico processo di selezione. 

Unitus: le possibilità di studio all'estero

L’Università degli Studi della Tuscia ha sostenuto sin dal suo avvio il programma Erasmus+. Annualmente l'ateneo adotta strategie mirate a potenziare la mobilità di tutta la comunità studentesca sia in entrata che in uscita, con Università partner di Paesi europei ed extraeuropei, volte ad aumentare l’attrattività dell’ateneo, il numero e la qualità dei flussi incoming e outgoing.

È stato pubblicato sul sito di ateneo a questo link, sezione “Mobilità ai fini di studio – Erasmus+ KA131”, il Bando Erasmus+ per mobilità per Studio a.a. 2024/2025.

Il bando è disponibile anche in lingua inglese. Gli studenti interessati dovranno compilare la domanda di candidatura utilizzando il portale studente Gomp. Effettuato l’accesso la maschera del bando studio è raggiungibile dal percorso: Home > Carriera, Piano di Studi, Esami > Mobilità internazionale > Studio.

Sono disponibili 130 contributi di mobilità Erasmus della durata di 6 mesi. La scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione è prevista per le ore 23:59 del 29 febbraio 2024.

Per informazioni e chiarimenti rivolgersi a: Ufficio Mobilità e Cooperazione Internazionale. Via S. Maria in Gradi, n. 4, 01100 Viterbo, Dott. Pavel Malyzhenkov e-mail: erasmustraineeship@unitus.it

Orario di ricevimento
Lunedì – martedì, dalle ore 10:00 alle ore 13:00.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studiare all’estero: informazioni e consigli. Il bando Erasmus di Unitus

ViterboToday è in caricamento