rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Casa

Ristrutturazione: cos'è la Dia e come presentare domanda

Una guida con a lista dei documenti necessari per iniziare i lavori di manutenzione di un immobile

Prima di avviare un'attività di recupero e restauro su un immobile è necessario presentare la documentazione necessaria per ottenere i permessi comunali. Con la Dia, acronimo di Dichiarazione di inizio attività, è possibile dare inizio a un lavoro di manutenzione straordinaria su un edificio. Tra gli esempi più frequenti ci sono la fusione di due o più unità immobiliari, la sostituzione di impianti elettrici, fognari, idrici oppure impianti di riscaldamento. La Dia prevede anche la stesura di una relazione tecnica da parte del progettista che attesta la rispondenza degli interventi da realizzare alle norme vigenti in materia edilizia. Inoltre, il tecnico si assume anche la responsabilità, anche dal punto di vista penale.

Dia e Scia

Bisogna sottolineare l'alternativa alla Dia: si tratta della Scia, ovvero la Segnalazione certificata di inizio attività che consente di iniziare i lavori senza la necessità di attendere scadenze. In entrambi i casi, sia con Dia che con Scia, bisogna allegare le attestazioni di tecnici abilitati alla professione oltre agli elaborati progettuali per le eventuali verifiche di competenza da parte dell'amministrazione. 

Presentare la domanda

Nel caso della Dia bisognerà aspettare 30 giorni per iniziare i lavori. Vediamo cosa bisogna fare nel Comune di Viterbo per presentare la domanda. Il modo più semplice è utilizzare il servizio online dove si possono trovare tutte le informazioni necessarie e dove si possono scaricare i moduli e caricare i documenti compilati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristrutturazione: cos'è la Dia e come presentare domanda

ViterboToday è in caricamento