Lunedì, 15 Luglio 2024
Guida

Temporale estivo: cosa fare se ci si trova in spiaggia. I consigli della Protezione civile

Il pericolo dei fulmini in spiaggia viene spesso sottovalutato: scopri i giusti atteggiamenti da adottare in riva al mare se scoppia un temporale

Durante la stagione estiva non è inusuale che, improvvisamente e senza neppure troppo preavviso, si verifichi un forte temporale. Con ogni probabilità, in molti saranno rimasti sorpresi pure sotto all'ombrellone da burrasche e tempeste repentine. E non sarà neppure troppo inusuale aver deciso di restare in spiaggi o in acqua per sperimentare la bellezza del bagno sotto l'acquazzone. Attenzione però, non è il giusto comportamento da adottare in questi casi.

Come comportarsi al mare o al lago

Secondo quanto riportato nel proprio sito dalla Protezione civile nazionale, è opportuno evitare qualsiasi contatto o vicinanza con l’acqua: il fulmine, infatti, può causare gravi danni anche per folgorazione indiretta, dovuta alla dispersione della scarica che si trasmette fino ad alcune decine di metri dal punto colpito. Quindi, esci immediatamente dall’acqua e allontanati dalla riva, così come dal bordo di una piscina all’aperto; ricorda anche che barche, canoe e piroghe, anche se coperte, non proteggono in alcun modo dai fulmini.

Cerca rapidamente riparo all’interno di un edificio o, se non è possibile, in un’automobile, tenendo presente che in luoghi molto ampi e piatti, come le spiagge, si è maggiormente esposti. Liberati di ombrelli, ombrelloni, canne da pesca e qualsiasi altro oggetto appuntito di medie o grandi dimensioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Temporale estivo: cosa fare se ci si trova in spiaggia. I consigli della Protezione civile
ViterboToday è in caricamento