rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
DA PALAZZO

Pietro Amodio passa a Fratelli d'Italia, Elpidio Micci fa rinascere Forza Italia in Comune

Movimenti in opposizione, le novità in Consiglio comunale con FdI che si allarga e il ritorno dei berlusconiani in aula

C’è grande fermento in Consiglio comunale, dove la politica viterbese si riassesta a seguito di nuovi accordi. In particolare è il centrodestra ad essersi riattivato, con due nuovi innesti che andranno a rimpolpare le fila dell’alleanza in Comune, dove attualmente si trova in opposizione alla maggioranza targata Frontini.

Pietro Amodio, eletto con il centrosinistra in una delle liste civiche a sostegno della candidatura di Alessandra Troncarelli, passa in Fratelli d’Italia. Elpidio Micci, anch’esso rientrato in Consiglio dopo la candidatura per il centrosinistra, ritorna invece nel suo partito, Forza Italia. I due erano già da tempo scesi dal carro del Partito Democratico, formando pochi mesi fa il gruppo misto. Oggi pomeriggio, poi, l’annuncio ufficiale sulle loro nuove mete politiche.

Amodio in FdI e Micci che fa rinascere Forza Italia (crollata alle elezioni del 2022 senza eleggere nessun suo consigliere). Si tratta di un colpo durissimo sferzato dal centrodestra al Pd, visto che, con le due new-entry, la coalizione formata da meloniani, leghisti e berluscones diventa la più numerosa in Consiglio comunale. Il Pd resta fermo a 4, con FdI che lo raggiunge. Seguono poi la Lega (2 consiglieri), Forza Italia (Micci) e Luisa Ciambella. Nuovi equilibri, questi, che andranno ad incidere anche sulle imminenti elezioni provinciali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pietro Amodio passa a Fratelli d'Italia, Elpidio Micci fa rinascere Forza Italia in Comune

ViterboToday è in caricamento