rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
GRANDI MANOVRE

Ugo Poggi verso Forza Italia?

Il consigliere comunale si avvicina agli azzurri: cosa potrebbe succedere in Comune

Ugo Poggi fulminato sulla via del berlusconismo? Lo storico fotografo, viterbese verace, vede sempre più da vicino Forza Italia. Tanto che, secondo i ben informati, sarebbe prossimo al cambio di casacca: via quella di Rinascimento, lista di Vittorio Sgarbi, dentro quella azzurra tanto cara al Cavaliere di Arcore.

Poggi è stato visto più volte nelle ultime settimane agli eventi di Forza Italia. Del resto, l'affinità tra il partito di centrodestra e Vittorio Sgarbi, suo leader nonché Pigmalione in ambito politico, non sono un mistero. Così come non è un mistero la presenza di Poggi alla grande convention di Forza Italia sul lungolago di Montefiascone lo scorso 22 maggio. Martedì, quando Antonio Tajani ha fatto tappa a Viterbo, il consigliere gli ha riservato una calorosa accoglienza, con tanto di stretta di mano a favor di fotocamere. Tutto sembra essere ormai predisposto, Poggi in Forza Italia per formare un gran bel gruppo in sala d'Ercole e tornare a sognare un posto al sole in Comune.

Dal canto suo, il diretto interessato non conferma e non smentisce. Con il suo sagace aplomb si limita a dire: "Vedremo". Tanto basta per mandare i frontiniani di ferro, quelli che non vogliono assolutamente scendere a patti con i partiti tradizionali, in pieno stato di agitazione. A palazzo dei Priori aleggia un'atmosfera di fibrillazione, perché un eventuale passaggio di Poggi in FI potrebbe voler dire anche una migrazione tra i banchi della minoranza. E questo significherebbe -1 dal pallottoliere che l'amministrazione è costretta a dover tenere in aula dopo il caos del dubito fuori bilancio. Dopo Chiatti e Bruzziches, ora anche Poggi è con le valigie in mano? Chi vivrà, vedrà. 

Ma non è per forza automatico che, in caso di ingresso in Forza Italia, Poggi decida di passare contestualmente all'opposizione. Potrebbe anche non cambiare nulla. Certo, sarebbe del tutto anomalo, considerando che Elpidio Micci (il forzista "prescelto" da Romoli) e Giulio Marini ("scomunicato" dal presidente della Provincia) si trovano all'opposizione sotto le insegne di partito. E considerando che esistono de facto in consiglio due Forze Italia in minoranza - una di Micci e una di Marini - sarebbe incredibile che ne nascesse una terza in maggioranza rappresentata da Poggi. Ma tutto può essere e una mossa del genere potrebbe anche rientrare in una strategia. Di certo, manca ancora l'ufficialità. E non è cosa di poco conto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ugo Poggi verso Forza Italia?

ViterboToday è in caricamento