rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
SCANDALO IN COMUNE

Caso Bruzziches, le reazioni della politica: "Inquietante modo di amministrare, Frontini riferisca in consiglio"

Gli interventi di FdI, Pd, Lega dopo le rivelazioni del consigliere comunale su una conversazione durante una cena alla presenza della sindaca e del marito Fabio Cavini

Le reazioni della politica viterbese, a partire dall'opposizione in consiglio comunale, sulle rivelazioni del consigliere Marco Bruzziches, ex consigliere di maggioranza, su una conversazione durante una cena a casa sua, alla presenza della sindaca Chiara Frontini, il cui marito Fabio Cavini avrebbe affermato: "Se voglio fare male capisco chi del tuo stato di famiglia è più debole e lo vado a colpire. Io sono la sua anima nera, a volte devo fare delle cose anche molto brutte". La prima cittadina e il consorte sono stati querelati da Bruzziches e dalla moglie Anna Maria Formini.

Ciambella: "Vicenda che desta inquietudine"

"Destano stupore e preoccupazione, se eventualmente confermate, le dichiarazioni diffuse oggi dalla stampa in merito alle conversazioni ripotate dal consigliere Marco Bruzziches che coinvolgono direttamente il sindaco, Chiara Frontini, e il marito. Come è stato già reso noto nei giorni scorsi, sulla vicenda è in corso un'attività d'inchiesta della procura nella quale confidiamo che venga fatta al più presto chiarezza soprattutto per l'immagine della città e del Comune. Questo non può certo determinare il protrarsi della situazione di silenzio da parte del sindaco Chiara Frontini che, alla luce delle ultime informazioni, è chiamata a riferire tempestivamente in consiglio comunale su quanto sta accadendo. Non è possibile continuare, né politicamente né per la dignità della città di Viterbo, ad accettare i metodi e i modi in cui viene gestito il consiglio comunale e il diritto alla trasparenza e alla democrazia che tale contesto richiede. Non abbiamo certo l'intenzione di strumentalizzare questa vicenda, a partire dai giorni in cui venivano resi noti i commenti del sindaco dalle registrazioni delle riunioni del suo movimento politico, ma l'evolversi dei fatti desta una preoccupazione evidente e la comunità viterbese ha il diritto di essere informata dal sindaco senza trovare l'ennesima scusa per dileguarsi e rimandare. Esprimiamo la nostra vicinanza morale al consigliere Bruzziches per la scelta di esporsi in prima persona ribadendo la massima fiducia nell'operato della magistratura. Viterbo e i viterbesi sono migliori di tutto questo e non si meritano di essere assimilati a certe situazioni che destano inquietudine e sfiducia verso le istituzioni".
Luisa Ciambella
Movimento civico Rocca presidente
Per il bene comune - Viterbo

Pd: "Frontini riferisca in consiglio"

"Confidiamo come sempre nel lavoro e nell'operato della magistratura. Crediamo che sia opportuno, al di là degli sviluppi giudiziari, che la sindaca riferisca al consiglio comunale e alla città la sua posizione e quella dell'amministrazione comunale sulle dichiarazioni del consigliere Bruzziches che, così come riportate, appaiono molto gravi".
Gruppo Pd

FdI: "Inquietante modo di amministrare"

"Le dichiarazioni virgolettate apparse oggi sulla stampa locale che riporterebbero la registrazione di una conversazione tra i presenti in una cena a casa del consigliere Bruzziches ci lasciano stupiti, interdetti e amareggiati. È lontana da noi la volontà di interferire in una vicenda che potrà avere risvolti giudiziari e sulla quale la magistratura sta indagando. Non possiamo esimerci, però, dall'esternare tutte le valutazioni politiche che il caso merita. Innanzi tutto vogliamo sottolineare al sindaco Frontini, alla sua giunta e a tutti i consiglieri che la sostengono l'incredibile e preoccupante clima interno alla maggioranza i cui rapporti sembrano ormai tenersi per consuetudine all'insegna delle registrazioni pirata degli incontri politici e anche personali. E tutto ciò dovrebbe preoccupare non solo l'opposizione ma a maggior ragione la maggioranza. In secondo luogo vogliamo evidenziare tutta la gravità delle dichiarazioni apparse oggi per le quali il sindaco Frontini non può ostentare indifferenza e sulle quali chiediamo invece che venga a riferire immediatamente in consiglio. La qualità dell'azione amministrativa della giunta Frontini è sotto gli occhi di tutti ed è ampiamente giudicata in negativo dall'opinione pubblica viterbese. Ma ora c'è di più. Viterbo non merita di essere coinvolta in un modo di amministrare che definiremmo “inquietante” e a cui, per il bene della città, è necessario porre fine il più presto possibile. Il nostro essere garantisti ci pone sempre dalla parte della presunzione di innocenza e, infatti, noi non giudichiamo ciò che non ci compete. È però chiaro che stiamo quotidianamente assistendo al deterioramento dei rapporti in seno alla maggioranza e a un totale scollamento tra questa amministrazione e i bisogni reali della città. Il tutto appesantito da metodi assolutamente censurabili. Non possiamo quindi tacere tutto il nostro timore per quanto sta emergendo ed esprimere la condanna più netta di un modo di amministrare che disapproviamo e per il quale chiediamo che ci si assumano le proprie responsabilità".
FdI Viterbo
Gruppo consiliare

Arena: "Fatti gravissimi mai successi prima"

"Leggo esterrefatto le notizie uscite relative al sistema adottato dal capo dell'amministrazione comunale. Qualora fossero confermate dall'autorità giudiziaria sarebbe un fatto gravissimo, mai verificatosi nella nostra città. Un clima di sgomento che condizionava e condiziona il ruolo della maggioranza in consiglio comunale. Si spiegherebbe l'atteggiamento passivo dei consiglieri di Viterbo2020 che eseguono pedissequamente attraverso il voto, senza discutere, le volontà del sindaco e della sua giunta. Sistema che, qualora fosse confermato dalle autorità competenti, confermerebbe il modo di agire che porta a infangare l'avversario politico o chi osa obiettare le direttive imposte. I viterbesi non ne possono più di sopportare le decisioni calate dall'alto che hanno portato a conseguenze d'invivibilità nella nostra città: strade disastrate, scomparsa di parcheggi vitali per le attività commerciali e per i residenti, pista ciclabile che poteva avere percorsi più sicuri, chiusura della stadio Rocchi, zone del centro storico in balia degli spacciatori. L'amministrazione appare paralizzata a causa di una mobilità interna del personale da un settore all'altro, fatta in modo superficiale. Ci auguriamo tutti che al più presto si possa ritornare a un confronto sereno, libero e democratico all'interno del consiglio comunale, per il bene della nostra città".
Giovanni Maria Arena
Ex sindaco di Viterbo

Micci (Lega): "Frontini riferisca immediatamente"

"Chiediamo al sindaco Chiara Frontini di riferire immediatamente sui fatti riportati a mezzo stampa dal consigliere comunale Marco Bruzziches che, se confermati, sarebbero di una gravità assoluta e forse senza precedenti nella storia di questo consiglio comunale. Confidando pienamente nel lavoro della magistratura, non possiamo, però, dal punto di vista politico e nel rispetto di quel mandato che i cittadini le hanno conferito a rappresentarli, accettare il silenzio da parte del sindaco Frontini su questa vicenda. Sindaco che più volte ha strillato dell'esistenza di presunti e fantomatici registi interessati, a suo dire, a mettere in crisi la sua attività amministrativa, a creare un clima di sfiducia e di veleni nei confronti della sua figura istituzionale, a imbastire una narrazione falsa della città volta a screditare il suo operato. Oggi, invece, è un consigliere comunale che sedeva nelle file della sua stessa maggioranza ad accusare proprio lei e il marito di avere creato un clima a dir poco inquietante dietro le quinte verso uno o più dei componenti del suo patto civico. Non entriamo nel merito dei fatti, non ci compete, ma politicamente chiediamo al sindaco, sempre molto ben predisposta a comunicare su tutto e che ha fatto della legalità la bandiera del suo progetto civico, di riferire su quanto abbiamo appreso dai giornali".
Andrea Micci 
Consigliere comunale 
Lega Salvini Viterbo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Bruzziches, le reazioni della politica: "Inquietante modo di amministrare, Frontini riferisca in consiglio"

ViterboToday è in caricamento