rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Politica

Chiusura casa-albergo, Frontini: "Operatori illegali compromettono la promozione di Viterbo"

Sanzioni fino a 6mila euro per chi trasgredisce

Dopo la disposizione della chiusura immediata di una casa-albergo situata nel centro storico di Viterbo, senza alcuna autorizzazione per l'apertura e il funzionamento, la sindaca Frontini ha promesso maggiori controlli: "Viterbo sta compiendo un grande sforzo per rafforzare al massimo la sua dimensione turistica. Non possiamo consentire che qualche operatore illegale possa oltretutto compromettere l'immagine della città sulla quale stiamo invece puntando e investendo con decisione".

A prendere parola anche Marco Nunzi, consigliere comunale delegato alle attività produttive, che spiega il funzionamento di simili controlli: "Si opera con una serie di riscontri incrociati tra le segnalazioni che gli operatori sono obbligati a inviare in questura il giorno stesso, tra quelli inviati al Comune e quelli sulle piattaforme di prenotazione on line, quali Booking e Airbnb. Collegata a questi controlli c'è anche una questione fiscale molto significativa che riguarda le mancate denunce all'Agenzia delle entrate e il mancato pagamento della tassa di soggiorno a favore delle casse comunali. Le sanzioni previste arrivano fino a seimila euro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura casa-albergo, Frontini: "Operatori illegali compromettono la promozione di Viterbo"

ViterboToday è in caricamento