Giovedì, 18 Luglio 2024
SANITÀ

Sanità viterbese, Luisa Ciambella: "Con Rocca consistenti miglioramenti per i cittadini"

La consigliera comunale di Per il bene comune accoglie con favore il piano di investimenti regionale

"Risposte reali, interventi mirati e soprattutto consistenti miglioramenti per i cittadini. Questa la dimostrazione che con il presidente Rocca la sanità regionale e della Tuscia è un priorità concreta”. Luisa Ciambella, capogruppo dei Per il bene comune in consiglio comune a Viterbo, accoglie con favore il piano di investimenti per la sanità regionale presentato dal presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca. 

La misura, che nel suo complesso prevede un intervento di 1 miliardo e 171 milioni di euro, "pone - sostiene Ciambella - un’attenzione reale verso il fabbisogno sanitario della provincia di Viterbo". L’investimento più consistente è riferito all’ospedale di Acquapendente sul quale sono destinata 30 milioni di euro per la nuova struttura e quasi 7 milioni per le attrezzature. Per l’ospedale di Belcolle investimento di 7 milioni di euro per l’acquisizione di attrezzature e arredi per il completamento funzionale del corpo A3. Altri interventi sono previsti per altre strutture della Tuscia: oltre 4 milioni per l’adeguamento della casa della comunità di Orte e 3 milioni e 700mila euro per la casa della comunità spoke di Vetralla. Inoltre, in ambito antisismico, sono previsti altri investimenti per l’ospedale di Viterbo del valore complessivo di 17milioni di euro, e di oltre 5milioni di euro, in ambito Pnrr, per l’ospedale di Civita Castellana.

“Ho sostenuto concretamente il presidente Rocca in campagna elettorale - dice Ciambella - sull’impegno profuso per risolvere i problemi della sanità regionale e, in special modo, quelle della sanità viterbese che per anni qualcuno ha preferito utilizzare come entità elettorale rispetto all’efficienza del servizio che i cittadini e gli utenti reclamano a gran voce. Con le misure d’investimento approvate dalla giunta regionale si sceglie di dare una fisionomia operativa della sanità della Tuscia e, soprattutto, rispondente alle esigente delle comunità. La strada della ricostruzione del diritto alla salute nel Lazio, come a Viterbo, è ancora lunga vista la distruzione decennale della giunta Zingaretti, ma il processo del rinnovamento è segnato. La coerenza del presidente Rocca è la dimostrazione che si può fare politica mantenendo gli impegni e dare ai cittadini una speranza vera di cambiamento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità viterbese, Luisa Ciambella: "Con Rocca consistenti miglioramenti per i cittadini"
ViterboToday è in caricamento