rotate-mobile
Politica

Cotral continuerà a occuparsi del trasporto su gomma nel Lazio anche nei prossimi 10 anni: "Riconoscimento al grande lavoro fatto"

Firmato il nuovo contratto di servizio, che a regime dovrebbe portare un risparmio per le casse regionali di circa 40 milioni di euro all'anno

Firmato il nuovo contratto di servizio in house del trasporto su gomma nella Regione Lazio: arrivato il via libera dell’Autorità di regolazione dei trasporti, anche per i prossimi 10 anni sarà Cotral a occuparsene.

Ad apporre la firma la presidente di Cotral, Amalia Colaceci: “Non poteva esserci modo migliore per finire l’anno - è stato il commento -. L’ok della Autorità di regolazione dei trasporti alla relazione di affidamento e le conseguenti determinazioni della Regione Lazio sono il riconoscimento del grande lavoro di risanamento ed efficientamento che Cotral ha fatto in questi anni. Lavoro che ha dimostrato che anche un'azienda interamente pubblica può fornire un servizio di qualità e mantenersi in equilibrio finanziario”.

Il nuovo contratto prevede a partire dal 2024 la cessione del 10% del servizio alle costituende Unità di rete, come prescrive la normativa sull’affidamento in house. È inoltre a carico dell’azienda il rischio d’impresa, con penalità fino al 10% in caso di disservizi. Il nuovo contratto, regolato sulla base di costi standard, a regime porterà un risparmio per le casse regionali di circa 40 milioni di euro all’anno.

“Per l’azienda è un obiettivo importante - prosegue Colaceci - e molto sfidante perché il sistema dei controlli costruito dalla Regione e i parametri di efficienza ed efficacia richiesti ci obbligano a produrre il servizio con standard di qualità ed efficienza molto elevati. Questo ci fa sentire ciò che siamo, ovvero un'azienda che ha l’onore ma anche l’onere di servire i cittadini e le cittadine del Lazio. Il mio pensiero va a tutti i lavoratori e le lavoratrici di Cotral e alla loro professionalità che ha permesso di raggiungere questo traguardo. Otto anni fa avevamo promesso ai nostri lavoratori che ci saremmo arrivati e oggi dico loro, con certezza, che possono essere orgogliosi dell’azienda per la quale lavorano perché il lavoro è riconosciuto ed al sicuro”.

La firma del nuovo contratto di servizio arriva al termine di un anno molto complesso per Cotral, soprattutto sotto il profilo della gestione delle ferrovie ex concesse Roma Nord e Metromare, ex Roma-Lido. I pendolari hanno protestato a gran voce da settembre, mese di ripresa del servizio dopo la pausa esitva, per i disservizi che hanno dovuto affrontare su base quotidiana, puntando il dito anche sull'inadeguatezza delle navette sostitutive predisposte in caso di guasti e cancellazioni di corse. Tanto che Atac ha scelto di andare in soccorso dell'azienda, mettendo a disposizione i suoi mezzi in caso di necessità. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cotral continuerà a occuparsi del trasporto su gomma nel Lazio anche nei prossimi 10 anni: "Riconoscimento al grande lavoro fatto"

ViterboToday è in caricamento