rotate-mobile
DA PALAZZO

Daniele Rossi non si muove: “Resto in maggioranza, anche se mi dispiace per Bruzziches”

Il consigliere rassicura sindaco e giunta: “Ho grande stima di loro”. Sul caso Bruzziches: “Resta un amico, suo addio brutto colpo per me”

“Non lascio la maggioranza, credo nel progetto di Chiara Frontini”. È la categorica risposta di Daniele Rossi, consigliere comunale di Viterbo2020, alla domanda su quale sia il suo futuro politico. Da molti, nei giorni scorsi, Rossi era stato dato come uno dei possibili franchi tiratori pronti ad abbandonare i banchi dell’amministrazione per seguire Bruzziches e Chiatti in minoranza. Voci, queste, che hanno causato diversi mugugni a Palazzo dei Priori, dove la prima cittadina non ha passato il più tranquillo dei Natali. 

A legare Bruzziches e Rossi, infatti, c’è un’amicizia coltivata proprio durante la campagna elettorale del 2022, quando i due si candidarono nella lista “Viterbo Cambia”. Il gruppo, oggi, è ufficialmente all’opposizione, visto che il primo lo ha ricostituito. “Fa uno strano effetto vedere il nome della lista con cui sono stato eletto all’opposizione - dice Rossi a ViterboToday -. Ma ho fatto una scelta ed ora devo coerentemente rispettarla”. Quindi, niente fuga dalla maggioranza: “Credo che Chiara (Frontini, ndr) sia una persona straordinaria e capace, in grado di fare il bene della città. Quando ho accettato di candidarmi con lei l’ho fatto perché credevo nel progetto ed oggi ci credo ancora”. Il consigliere è convinto anche dell’operato della giunta: “Ho grandissima stima di ogni assessore, penso che si stiano dando molto da fare. La stessa stima la provo per tutti i colleghi della maggioranza, con cui stiamo portando avanti quella che è la nostra visione di Viterbo”. 

Rossi, in parole povere, non intende muoversi. Nonostante le voci. Di certo, il caso Bruzziches lo ha turbato: “Marco è un amico e ha tutto il mio rispetto. Quel giorno, in aula, sono rimasto molto colpito, perché non me l’aspettavo. Io non sapevo nulla ed è stato per me personalmente un duro colpo, come penso sia stato per tutti. Bruzziches era senz’altro una risorsa per la maggioranza e, per quanto mi riguarda, il giudizio su di lui non cambia. Si possono avere vedute diverse o ruoli diversi, ma credo che sia un ottimo amministratore, oltre che un grande uomo ed amico”. 

Gli inquietanti retroscena svelati solo in parte da Bruzziches, quei “fatti gravissimi” subiti da lui e la sua famiglia, preoccupano Rossi: “Non so cosa sia accaduto. Lui ha descritto una situazione abbastanza grave, mi auguro non sia davvero così. Ripeto che Bruzziches è una brava persona e chiunque abbia commesso atti maligni contro di lui deve solo vergognarsi. Non so nemmeno se abbia presentato una denuncia o roba del genere, in quel caso spero che la giustizia faccia il suo corso. Nel bene e nel male”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Daniele Rossi non si muove: “Resto in maggioranza, anche se mi dispiace per Bruzziches”

ViterboToday è in caricamento