rotate-mobile
VERSO LE PROVINCIALI

PROVINCIALI | Italia Viva verso l’appoggio a Chiara Frontini: in ballo tre consiglieri

I renziani si aggiungono alla lista della prima cittadina, ecco come cambia lo scenario politico

Italia Viva ha deciso, anche se manca ancora l’ufficialità. Il partito fondato da Matteo Renzi e presente nella Tuscia appoggerà Chiara Frontini alle elezioni provinciali in programma prossimamente. Un accordo che cambia gli equilibri politici nel Viterbese e rafforza ancor di più il peso del terzo polo civico nato dopo l’exploit frontiniano nel capoluogo. 

Del resto, Italia Viva vanta già 7 consiglieri comunali con la tessera di partito. All’interno della maggioranza di Chiara Frontini a Palazzo dei Priori è Paolo Moricoli a guidare i renziani, mentre altri esponenti occupano ruoli importanti come Elena Angiani, assessore al Bilancio. E la presenza di Iv è forte anche a Sutri, dove a tessere le trame è il presidente regionale del partito Felice Casini. Lo stesso Matteo Renzi, a luglio 2022, ha speso parole di elogio nei confronti di Frontini, sottolineando come il suo partito l’abbia appoggiata con convinzione credendo nel programma elettorale.

L’accordo Iv-Viterbo2020, a quanto pare, sarà riproposto anche alle provinciali. Secondo il sistema di voto ponderato, i consigli comunali delle città più grandi hanno più peso di quelli più piccoli. Basti pensare che, con i voti della sola Viterbo, alla lista di Chiara Frontini spetteranno di diritto 2 consiglieri. In ballo, peró, ce n’è un terzo. E qui subentra Italia Viva, che può far valere i voti della sua ventina di amministratori sparsi per tutta la provincia a cominciare, ovviamente, da Sutri, la quale ha già un peso in virtù dei suoi quasi 7mila abitanti. Dunque, alla lista Frontini-Iv potrebbero spettare anche 3 seggi in Consiglio provinciale. Questo cambierebbe gli equilibri della scena politica, obbligando de facto uno dei due poli (centrodestra e centrosinistra) a stringere un’alleanza con loro per poter formare una maggioranza. Anche perché, secondo le proiezioni, sia l’alleanza FdI-FI-Lega e Udc che quella guidata dal Pd, potrebbero ottenere lo stesso numero di consiglieri. Chiaramente, in caso di parità, i tre consiglieri frontiniani farebbero da ago della bilancia. Una partita interessante, anche per valutare l’effettiva consistenza politica del movimento civico della prima cittadina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PROVINCIALI | Italia Viva verso l’appoggio a Chiara Frontini: in ballo tre consiglieri

ViterboToday è in caricamento