rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
LE DICHIARAZIONI

Elly Schlein a Viterbo: “Rilanciamo la sanità con un piano straordinario di assunzioni”

La segretaria nazionale del Pd per la prima volta nella Tuscia

Elly Schlein a Viterbo per parlare di elezioni europee, diritti delle donne e guerre nel mondo. La segretaria nazionale del Partito democratico ha visitato per la prima volta la città dei Papi e la Tuscia. Partendo da Civita Castellana, Schlein è arrivata nel capoluogo verso l’ora di pranzo. Prima ha incontrato gli elettori dem in piazza del Gesù, poi si è spostata al Duomo per visitare Assaggi, il salone dell’enogastronomia laziale che si sta svolgendo al Palazzo Papale. Successivamente ha fatto ritorno in piazza del Gesù, dove, accompagnata da Enrico Panunzi, Alessandra Troncarelli, Lina Delle Monache, Alvaro Ricci e Francesca Sanna, ha tenuto un breve comizio. Questo pomeriggio, poi, il gruppo dovrebbe fare tappa ad Acquapendente. 

“A viterbo - ha detto Panunzi - erano anni che doveva venire il segretario nazionale del Partito democratico e delle sue emanazioni precedenti. Il partito c’è, la gente deve votare il nostro simbolo. Noi riconosciamo un tributo soprattutto a lei, Elly, che si candida per dimostrare che il Pd c’è”. 

Elly Schlein a Viterbo-3

“Per me - ha detto invece la Schlein - è la prima volta a Viterbo, stiamo vedendo gli effetti di un governo di destra che ha abbandonato i sindaci e i comuni, tagliando le risorse sul sociale e sul trasporto pubblico locale. La nostra campagna tra le persone sta andando benissimo, sono confortata nonostante 55 tappe in 15 giorni e il dibattito nazionale”. La segretaria Pd è ottimista in vista delle europee, i programma a giugno: “Siamo gli unici che stanno portando proposte senza polemica contro questa destra che non fa altro che tagliare la sanità pubblica, noi la dobbiamo difendere. 21mila medici sono all’estero e tanti stanno passando al privato, così si creano sperequazioni all’interno dei reparti. La prima priorità è questa, abbiamo presentato una legge che sfidiamo la destra a votare insieme a noi”. 

La proposta è semplice: “Giorgia meloni deve decidere se votare per dare più risorse alla sanità e creare un piano straordinario di assunzioni per farla ripartire”. Non solo: “Stiamo raccogliendo firme per il salario minimo, per dire che sotto i 9€ è sfruttamento”. Non mancano attacchi all’Esecutivo: “Se ne fregano delle difficoltà della gente e, anzi, lavorano per aumentarle. Dobbiamo resistere, tenendo a cuore valori della nostra Costituzione”. Sempre sul lavoro: “Aboliamo gli stage gratuiti, perché non ci paghi l’affitto e non puoi tirarci su famiglia. Che poi ce ne fosse uno di loro che ce l’ha, questa famiglia tradizionale. Ieri un’altra pagina infame, con il Governo che non ha firmato la dichiarazione in favore delle persone Lgbt, stanno comprimendo anche i diritti sociali”.

Infine un ultimo passaggio sulle guerre:“Dobbiamo batterci per il cessate il fuoco a Gaza e in Ucraina, per portare diritti umanitari e lavorare per costruire processi di pace. L’Ue deve lavorare per questo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elly Schlein a Viterbo: “Rilanciamo la sanità con un piano straordinario di assunzioni”

ViterboToday è in caricamento