rotate-mobile
PACE FATTA? / Montalto di Castro

Vertice tra Enel e comune alla Camera dei deputati per discutere delle sorti del relitto della centrale

L'onorevole Mauro Rotelli ha incontrato le due parti dopo la sentenza del Tar per tracciare le linee di una moderazione

Il comune di Montalto di Castro e Enel si sono incontrati ieri, martedì 12 marzo, per la prima volta dopo la sentenza del Tar che ha respinto il ricorso di Enel. L'incontro si è tenuto davanti al presidente della Commissione ambiente e territorio della Camera dei deputati, Mauro Rotelli, ed è servito soprattutto a calmare gli animi sulla questione dopo che Enel aveva promesso battaglia davanti al Consiglio di Stato. Pare che le parti abbiano deciso di darsi appuntamento la prossima settimana e iniziare a mettere le basi di un percorso di confronto. Grande la disponibilità e l'impegno da parte dell'onorevole Mauro Rotelli, viterbese, che quale rappresentante alla camera dei deputati del territorio e "tutore" dell'ambiente, ha voluto fare da moderatore e creare un clima di collaborazione tra le parti affinchè si agisca per il bene del territorio.

La sentenza del Tar

Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso di Enel contro l'ordinanza del comune: l’ex centrale nucleare di Montalto di Castro deve essere abbattuta. La decisione è arriva dalla sezione seconda bis del Tar del Lazio, che ha respinto il ricorso di Enel Produzione spa contro l’ordinanza del comune di Montalto di Castro che disponeva la demolizione delle strutture della centrale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertice tra Enel e comune alla Camera dei deputati per discutere delle sorti del relitto della centrale

ViterboToday è in caricamento