rotate-mobile
POLITICA

Tassa di soggiorno, FdI: "Quello che all'opposizione meritava scandalo oggi è pratica dell’attuale amministrazione"

I rappresentanti di FdI sul territorio all'attacco dell'amministrazione Frontini sulla tassa di soggiorno

"Riceviamo da FdI Viterbo e pubblichiamo"

"Da consigliera di opposizione, l’attuale sindaca Frontini si fece paladina di una battaglia contro la tassa di soggiorno introdotta dall’amministrazione Arena adducendo tra le motivazioni quella della carenza di servizi adeguati per i turisti e di una altrettanto inadeguata comunicazione delle ragioni, molte, per visitare la nostra città. Una battaglia, come spesso accade alla sindaca, su posizioni di retroguardia e poco inclini a una visione dello sviluppo del territorio che sia compiutamente tale, anche dal punto di vista delle risorse economiche necessarie a sostenerlo.

Non è questa la sede per rammentare alla Frontini quanto di buono è stato fatto con gli incassi recuperati attraverso la tassa di soggiorno, tassa che ricade peraltro interamente sui turisti in visita in città che decidono di pernottare a Viterbo. Tassa che, ad oggi vale meno di due euro, e che, dai dati forniti dal comune, autorizza a due considerazioni: la prima riguarda l’uso disinvolto della memoria che la sindaca Frontini mette in campo ogni volta che tratta di un provvedimento, un atto o un progetto ereditato dalla precedente amministrazione. Quello che dall’opposizione meritava scandalo oggi è pratica dell’attuale amministrazione che ne rivendica il merito nemmeno fosse una propria iniziativa.

Delle due, l’una: il provvedimento era un buon provvedimento con buona pace di tutti e le iniziative di promozione e miglioramento dei servizi che l’amministrazione comunale annuncia sono possibili solo grazie ad una scelta coraggiosa fatta dalla giunta Arena di aumentare il valore della tassa un tempo fortemente avversata dalla Frontini in versione oppositrice alla qualunque. L’altra considerazione riguarda, poi, l’ammontare dell’importo incassato che, se confermato, segnala, a fronte di un ampliamento della platea delle strutture ricettive presenti in città, una variazione minima del gettito. Dal che viene spontaneo pensare che necessariamente ci deve essere stata una contrazione delle presenze di turisti in città nonostante i proclami, l’impegno e la compagnia cantante della attuale maggioranza in Comune. E, se fosse così, forse sarebbe il caso di cominciare a ragionare della crescita della nostra città e del territorio della Tuscia più in generale, con l’impegno, lo studio e la capacità di visione che meritano e che fino ad oggi non hanno avuto".
 

 Marco De Carolis Responsabile regionale Turismo FdI
Laura Allegrini  consigl FdI
Antonella Sberna consigl FdI
Matteo Achilli consigl FdI
Pietro Amodio consigl FdI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa di soggiorno, FdI: "Quello che all'opposizione meritava scandalo oggi è pratica dell’attuale amministrazione"

ViterboToday è in caricamento