rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
LA LITE

Erbetti caccia il consigliere Bruzziches dall'incontro dei grillini: "Non possiamo prendere su tutti, si è candidato contro di noi"

Incredibile siparietto di fronte alla stampa prima dell'assemblea del Movimento 5 stelle: Massimo Erbetti caccia il consigliere comunale Bruzziches

Arriva Giuseppe Conte ma il Movimento 5 stelle viterbese è tutt’altro che unito. Nella giornata di ieri, segnata dall’arrivo in città del presidente per partecipare all’assemblea degli iscritti provenienti da tutta la Tuscia, la base militante si è presentata letteralmente in frantumi. Eppure Conte aveva proprio chiesto ai suoi di abbracciare quanti più nuovi iscritti possibile. Un messaggio evidentemente non recepito da Massimo Erbetti, leader locale del partito.

Erbetti, di fronte ai cronisti presenti fuori al teatro San Leonardo (sede dell’incontro) ha letteralmente cacciato via Marco Bruzziches, imprenditore e consigliere comunale a palazzo dei Priori all’interno della maggioranza di Chiara Frontini. Bruzziches era arrivato sul posto ben prima di Conte, fermandosi a parlare con altri iscritti, gli unici a poter accedere all’assemblea, chiusa infatti a giornalisti ed esterni. Suo figlio, come da lui stesso confessato, è un sostenitore del Movimento e, infatti, avrebbe anche presenziato all’evento. Erbetti, nelle vesti di “controllore”, ha iniziato a chiedere la mail d’iscrizione a tutti i presenti, al che Bruzziches - accompagnato da altri militanti - gliel'ha mostrata, ma la risposta del leader locale non è stata quella che tutti si aspettavano. 

“Non possiamo prendere su tutti - ha tuonato Erbetti -, non un consigliere comunale che alle elezioni si è candidato contro di noi”. Bruzziches è colpito, ribadisce di aver effettuato l’iscrizione e di aver ricevuto la mail ma, quando il suo interlocutore non accenna a smuoversi, se ne va stizzito. Senza proferire alcuna parola. A difenderlo diversi iscritti, i quali battibeccano con Erbetti. “Hai perso le staffe”, gli dice qualcuno. “Hai cacciato via uno che si è iscritto da più di te”, gli fa notare un altro. “Questa la dovrai spiegare a Conte e alla Taverna”, conclude un esponente grillino. 

Non è possibile sapere cosa sia accaduto alla riunione, come è impossibile sapere quando Bruzziches si è iscritto ai 5 stelle, dato che il diretto interessato non ne aveva mai parlato prima. Fatto sta che, l’animato teatrino venutosi a creare proprio a ridosso di un incontro cruciale, testimonia ancora una volta le forti divisione interne al movimento. E, soprattutto, certifica una certa insofferenza della base pentastellata nei confronti di quello che dovrebbe essere il leader viterbese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erbetti caccia il consigliere Bruzziches dall'incontro dei grillini: "Non possiamo prendere su tutti, si è candidato contro di noi"

ViterboToday è in caricamento