rotate-mobile
L'INTERVENTO / Cappuccini / Piazza Francesco Crispi

Multe ai motorini degli studenti in piazza Crispi: "Basta, si trovi una soluzione"

L'appello del consigliere comunale di FdI Matteo Achilli, che attacca l'amministrazione Frontini: "Fa cassa sulle spalle delle famiglie". Azione studentesca: "Per noi parcheggiare è diventata un'impresa"

Nuova ondata di multe, tra giovedì e venerdì mattina, ai motorini parcheggiati in maniera selvaggia tra piazza Crispi e porta della Verità. "Motorini dei ragazzi e delle ragazze che frequentano le scuole nella zona - sottolinea Matteo Achilli, consigliere comunale di FdI -. Ancora una volta dobbiamo sottolineare che l'amministrazione Frontini fa cassa sulle spalle delle famiglie viterbesi".

Ovviamente le multe sono scattate per quei motorini lasciati lì dove non dovrebbero essere parcheggiati. Achilli non giustifica, ma pone un'altra questione. "Rimango fortemente convinto - afferma il consigliere comunale - che è importante rispettare le regole del codice della strada per garantire la sicurezza di tutti i cittadini, ma la situazione degli studenti va risolta una volta per tutte senza penalizzare i residenti e senza togliere altri posti alle auto. I ragazzi della nostra città devono poter andare a scuola e parcheggiare i loro motorini nel rispetto delle regole ma non possono vivere nel terrore di tornare a casa con una bella multa".

"Sarà ora - conclude Achilli - di trovare una soluzione a questa situazione che si protrae da mesi? Possibile che l'unico errore di questi studenti sia quello andare a scuola con il motorino?".

Sulla questione delle multe ai motorini è intervenuta anche Azione studentesca. "Gli studenti viterbesi sono alle prese con una questione che causa non pochi disagi: per chi si reca a scuola con motorini e minicar parcheggiare è diventata una vera e propria impresa. Ai pochi stalli disponibili, che già rendono la situazione difficile, si aggiunge l'atteggiamento di una giunta comunale ansiosa di fare cassa sulla pelle degli studenti e delle loro famiglie. È sufficiente una ruota appena fuori posto per ritrovarsi un bel foglio rosa incollato al proprio mezzo. In particolare, come sollevato dal consigliere Achilli, nella zona di piazza Crispi e del liceo Ruffini la situazione è ormai insostenibile, con stalli insufficienti e ragazzi continuamente multati".

Azione studentesca punta il dito contro il Comune. "Sanzionare eventuali comportamenti sbagliati è giusto, ma il sindaco e l'amministrazione dovrebbero ascoltare gli studenti e impegnarsi affinché parcheggiare vicino alle scuole non si riveli impossibile. Le soluzioni ci sono: ad esempio basterebbe semplicemente implementare nuovi stalli, ma pare che al Comune poco interessi dei disagi degli studenti. La misura è colma. Come Azione studentesca Viterbo ci rivolgiamo direttamente al sindaco Chiara Frontini: basta slogan sui social, gli studenti vogliono risposte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe ai motorini degli studenti in piazza Crispi: "Basta, si trovi una soluzione"

ViterboToday è in caricamento