rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
POLITICA

Discarica di Viterbo, FI replica a Rocca: "Stupiti dalle sue parole su Romoli, sta solo difendendo il territorio"

Il governatore del Lazio ha tacciato il presidente della Provincia di poca serietà sul tema dei rifiuti

"Mi auguro che gli amministratori di Latina e Frosinone siano più seri del presidente della Provincia di Viterbo, che usa il tema dei rifiuti in questo periodo". È un passaggio del discorso che il governatore del Lazio Francesco Rocca ha tenuto in piazza Gesù per la campagna elettorale a favore di Antonella Sberna, l'esponente viterbese di FdI candidata alle elezioni europee. Il riferimento del presidente della Regione è ad Alessandro Romoli e al tema dell'ampliamento della discarica di Viterbo che negli ultimi giorni è tornato a tenere banco.

Oggi arriva la replica di Forza Italia, tramite il capogruppo in consiglio regionale Giorgio Simeoni. A firmare la nota anche i consiglieri Fabio Capolei, Cosmo Mitrano, Marco Colarossi, Roberta Della Casa, Orlando Tripodi e Giuseppe Cangemi. "Apprendiamo - scrivono da FI - con sincero stupore delle parole pronunciate venerdì a Viterbo dal presidente Rocca su Alessandro Romoli, presidente della Provincia di Viterbo nonché segretario provinciale di Forza Italia. Parole che non corrispondono alla realtà e che probabilmente il presidente Rocca neanche pensa. Conosciamo da anni Romoli, una persona seria, preparata e da sempre attenta alla crescita e allo sviluppo della Tuscia. Il ricorso al Tar presentato dell'amministrazione provinciale di Viterbo contro l'ampliamento della discarica di Monterazzano evidenzia la legittima volontà di Romoli di tutelare il suo territorio. Confidiamo che quella del presidente Rocca, con il quale abbiamo sempre avuto un ottimo rapporto sul piano istituzionale, sia stata una semplice leggerezza".

Interventi anche da parte di Claudio Fazzone, segretario regionale di Forza Italia, e Giuseppe Fraticelli, vicesegretario provinciale di Forza Italia Viterbo. "A Rocca - affermano - consigliamo di evitare inutili e demagogici attacchi personali nei confronti di chi si è sempre adoperato per la difesa e lo sviluppo della Tuscia. Romoli, contrariamente a quanto sostiene Rocca, è una persona seria, credibile e considerata autorevole anche da comunità politiche diverse dal centrodestra. E lo dimostra lo stesso attacco che Rocca ha mosso nei confronti di Romoli, "reo" di voler presentare ricorso al Tar per annullare il provvedimento con cui la Regione Lazio ha approvato l'ampliamento della discarica viterbese di Monterazzano. L'intenzione del presidente Romoli è infatti quella di difendere la Tuscia ed evitare che l'invaso viterbese venga utilizzato come discarica del Lazio per supplire alle insufficienze delle altre province, in primis Roma, che non sono in grado di smaltire in maniera autosufficiente i propri rifiuti".

Fazzone e Fraticelli proseguono: "Va inoltre sottolineato come Romoli abbia ricevuto pieno mandato da tutti i sindaci del viterbese, a prescindere dai colori politici di ognuno, per difendere la Tuscia ed evitare l'ampliamento della discarica di Monterazzano. Di conseguenza il presidente della Regione Lazio Rocca, anziché attaccare un onesto e capace amministratore quale è Romoli, dovrebbe invece ascoltarlo perché esprime la voce di un intero territorio che vuole vedersi più tutelato dalla propria regione. Infine, un ultimo consiglio al presidente Rocca: posto che Forza Italia rappresenta una delle componenti più numerose della maggioranza politica della Regione Lazio, e posto che FI ha contribuito in maniera determinante all’elezione di Francesco Rocca a presidente della Regione Lazio, auspichiamo da parte sua un maggior rispetto nei confronti di questo partito politico che, in tutto il territorio della Tuscia, è rappresentato autorevolmente proprio dal presidente della Provincia di Viterbo, nonché segretario provinciale di Forza Italia, Alessandro Romoli".

Interviene anche Vincenzo Petroni, responsabile per Forza Italia degli enti locali e consigliere autonomie del Lazio. "Ho appreso dalla stampa, incredulo, delle ingiustificabili parole che il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, ha rivolto al presidente della Provincia di Viterbo, Alessandro Romoli, definendolo “poco serio”. Evidentemente Rocca non conosce bene Romoli, altrimenti saprebbe che il presidente della Provincia di Viterbo è un amministratore serio e da sempre orientato alla crescita e allo sviluppo della Tuscia. E se Rocca non conosce bene Romoli, magari è perché – nonostante sia il presidente della Regione Lazio – solo raramente viene in visita nella Tuscia per ascoltare il territorio, i suoi amministratori e cittadini. E se fosse più presente nel Viterbese, saprebbe anche che tutti i sindaci del territorio – a prescindere dai colori politici – sono al fianco del presidente della Provincia Romoli e sostengono con forza la sua decisione di presentare ricorso al Tar per chiedere l’annullamento del provvedimento con cui la Regione Lazio ha approvato l’ampliamento della discarica viterbese di Monterazzano. E dispiace ancora di più vedere che il presidente della Regione Lazio Francesco Rocca, da tempo assente dalla Tuscia per i troppi impegni istituzionali che il suo ruolo prevede, abbia trovato però il tempo di venire a Viterbo per un evento elettorale di Fratelli d’Italia. Ritengo infatti istituzionalmente inopportuno presenziare un incontro di un partito e cogliere l’occasione per lanciare un attacco politico verso il Presidente della Provincia di Viterbo soltanto perché quest’ultimo ha avuto il coraggio di opporsi a dei provvedimenti amministrativi – in materia di ampliamento della discarica di Monterazzano – ritenuti dannosi per la Tuscia. Sarebbe dunque opportuno che il Presidente della Regione Lazio Francesco Rocca incontrasse, a Viterbo o a Roma, il Presidente della Provincia Romoli e una delegazione di sindaci del territorio per chiarire definitivamente la questione relativa al futuro della discarica di Monterazzano".

Francesco Ciarlanti, invece, afferma: "In qualità di capogruppo di “Azzurri per la Tuscia – Forza Italia” nel consiglio provinciale di Viterbo, prendo le distanze e contesto le parole pronunciate lo scorso venerdì a Viterbo dal presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, che ha definito “una persona poco seria” il presidente della Provincia di Viterbo Alessandro Romoli. Conosco il presidente Romoli da tantissimi anni, così come conosco il suo impegno politico e amministrativo sempre proteso alla crescita della Tuscia. La stessa intenzione dell’amministrazione provinciale di Viterbo di presentare ricorso al Tar contro l’ampliamento della discarica viterbese di Monterazzano – per far sì che smaltisca i soli rifiuti della Tuscia e non quelli in eccesso provenienti da Roma - dimostra la volontà del presidente Romoli di tutelare il territorio al di là delle convinzioni politiche di ognuno. Registro inoltre come il presidente Rocca abbia lanciato questa critica ingiustificata al presidente Romoli in occasione di un evento elettorale di Fratelli d’Italia in vista delle europee. Da un rappresentante delle istituzioni, quale è Francesco Rocca, mi aspetto una maggiore terzietà e imparzialità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica di Viterbo, FI replica a Rocca: "Stupiti dalle sue parole su Romoli, sta solo difendendo il territorio"

ViterboToday è in caricamento