rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
RIFIUTI

Ampliamento della discarica, Frontini annuncia "ricorso al Tar" e attacca la Regione. L'assessore Ghera: "Viterbo non è sola"

Per la sindaca, "Regione e FdI non possono continuare a considerare Viterbo la pattumiera di Roma". L'assessore regionale al Ciclo dei rifiuti: "Ogni provincia deve fare la propria parte"

Ampliamento della discarica, la sindaca Chiara Frontini annuncia "ricorso al Tar" e attacca Regione Lazio e FdI: "Incremento - tuona la prima cittadina - avallato dalla giunta regionale a trazione Fratelli d'Italia. Non possono continuare a considerare Viterbo la discarica di Roma". La Pisana replica tramite l'assessore Fabrizio Ghera: "Viterbo non è sola, in dieci anni nessuna azione sugli impianti".

Sull'ampliamento della discarica Le Fornaci di Monterazzano palazzo dei Priori, conferendo mandato all'avvocato Marco Luigi Marchetti, ha dato via libera al ricorso al Tar. "Contro la Regione Lazio - fa sapere Frontini -, che ha autorizzato l'incremento del sito con un nuovo invaso in cui continuare a conferire i rifiuti da tutta la Regione".

Al centro del ricorso due determinazioni regionali: una del 9 aprile e l'altra del 18 marzo. "La prima - spiega Frontini - ha approvato la modifica sostanziale dell'autorizzazione integrata ambientale rilasciata a favore della società Ecologia Viterbo srl, mentre la seconda riguarda la valutazione di impatto ambientale".

Il ricorso segue quello già avanzato dal Comune contro il parere dell'area rifiuti, "che subordinava - ricorda Frontini - l'assenso al fatto che la discarica di Monterazzano continuasse a essere a servizio di tutta la Regione Lazio, a cui il Comune ha dato parere contrario in conferenza dei servizi".

Infine l'attacco: "Ancora una volta - afferma Frontini - ribadiamo il no del Comune di Viterbo all'ampliamento della discarica Le Fornaci a Monterazzano, avallato dalla giunta regionale a trazione Fratelli d'Italia. Fratelli d'Italia e il presidente Rocca non possono continuare a considerare Viterbo la discarica di Roma senza aspettarsi da noi la più ferma opposizione".

Alla prima cittadina replica l'assessore regionale al Ciclo dei rifiuti, Fabrizio Ghera. "La Regione non considera Viterbo la pattumiera del Lazio, sul tema delle discariche ogni provincia dovrà fare la propria parte. Da dieci anni a questa parte nessuno aveva mosso un dito per trovare una soluzione decente per evitare che tutti i rifiuti di Roma, Latina, Frosinone o Rieti finissero in giro per la regione, senza avere un proprio sito dove andare a conferirli. Da quando si è insediata, questa giunta ha immediatamente avviato un confronto serio con tutte le parti interessate per trovare le migliori soluzioni possibili per risolvere il problema dell'autosufficienza dei territori. Da subito abbiamo puntato in maniera decisa verso l'efficientamento dei servizi di raccolta differenziata dei rifiuti urbani proprio per ridurre il più possibile i quantitativi diretti verso le discariche. Ad aprile abbiamo finanziato un bando da 9 milioni di euro per tutti i comuni del Lazio per incrementare la differenziata attraverso strutture innovative e intelligenti e, con un fondo a parte, abbiamo dato 5 milioni di euro anche a Roma Capitale. Nei prossimi mesi, inoltre, attiveremo nuove iniziative. Sulla gestione dei rifiuti, Viterbo non sarà lasciata sola".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ampliamento della discarica, Frontini annuncia "ricorso al Tar" e attacca la Regione. L'assessore Ghera: "Viterbo non è sola"

ViterboToday è in caricamento