rotate-mobile
LA SMENTITA

Fratelli d'Italia in maggioranza? Rotelli dice no: "Restiamo all'opposizione, Sgarbi non decide per noi"

Il deputato meloniano, numero uno di FdI nella Tuscia, replica alle indiscrezioni rilanciate da Vittorio Sgarbi circa un ingresso del partito nella maggioranza a palazzo dei Priori

Da giorni Vittorio Sgarbi ha imbastito una sorta di operazione comunicativa secondo la quale, a suo dire, Fratelli d'Italia sarebbe pronta a entrare nella maggioranza della sindaca Chiara Frontini a palazzo dei Priori. Tramite una serie di dichiarazioni rilasciate alla stampa, l’ì'attuale assessore alla Bellezza del Comune ha più volte parlato di questa eventualità, arrivando a dire che il gruppo di FdI nel capoluogo si sarebbe detto favorevole all'ingresso nella compagine di governo cittadina tirando in ballo anche Mauro Rotelli, leader dei meloniani nella Tuscia.

Da Fratelli d'Italia quasi tutti gli esponenti di spicco hanno smentito quanto asserito da Sgarbi. Ma questa mattina è arrivata la precisazione dello stesso Rotelli, affidata a delle brevi ma chiarissime dichiarazioni diffuse sui suoi canali social: "Da un paio di giorni - afferma il deputato, presidente della commissione Ambiente della Camera - sono tirato in ballo da Sgarbi circa il Comune di Viterbo e Fratelli d'Italia. Voglio chiarire che Sgarbi non è iscritto né fa parte di alcun organismo nazionale o locale del partito e quindi non decide nulla rispetto alla linea dello stesso o alle alleanze, men che meno nel comune capoluogo dove il gruppo composto da quattro consiglieri è all'opposizione della giunta e del sindaco e lì intendiamo rimanere".

Fratelli d'Italia, dunque, non si muove. È all’opposizione e ci resterà, con buona pace di Sgarbi che, evidentemente, spera nel contrario. E il fatto che sia Rotelli a dirlo, in quanto massimo rappresentante istituzionale del partito nella provincia, è la pietra tombale sulla questione. FdI, ad ora, resta focalizzato sulle elezioni europee, dove la consigliera comunale Antonella Sberna è in lizza per un posto nell'Europarlamento, ma soprattutto sulle amministrative che interesseranno 25 comuni della Tuscia, dove correranno diversi sindaci sotto le insegne di partito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d'Italia in maggioranza? Rotelli dice no: "Restiamo all'opposizione, Sgarbi non decide per noi"

ViterboToday è in caricamento