rotate-mobile
Politica

Scandalo in Comune, Bruzziches passa all’opposizione: “Fatti gravi subiti da me e dalla mia famiglia”

Il consigliere lascia la maggioranza e chiama Letizia Chiatti a seguirlo, motivazioni inquietanti dietro la sua decisione

Scandalo a Palazzo dei Priori, Marco Bruzziches lascia la maggioranza e passa all’opposizione gettando inquietanti sospetti. Stamattina, in apertura della seduta nella quale sarebbe dovuto essere discusso il bilancio, il consigliere comunale di Viterbo2020 ha preso la parola per annunciare la sua decisione di rinunciare alla delega per la valorizzazione patrimonio comunale, di cui era titolare dal luglio 2022, e di lasciare il gruppo unico consiliare per ricostituire il gruppo “Viterbo cambia”, lista nella quale era stato eletto. Inoltre, ha annunciato di voler lasciare anche la presidenza della seconda commissione.

“Fin dall’inizio del mandato - ha detto Bruzziches - ho cercato in ogni modo di contribuire alla valorizzazione del vasto e ricco patrimonio immobiliare, stimolando un’attesa azione di  recupero della cosa pubblica. Ad ogni mio interessamento non ha fatto però seguito alcuna attività amministrativa. Questo immobilismo ha provocato in me un profondo senso d’inconcludenza, comunicato più volte all’assessore e alla sindaca. Ogni volta mi è stato risposto che la priorità e precedenza su tutto l’aveva il Pnrr”. Queste le ragioni politiche. Ci sarebbero, però, motivazioni ben più gravi ed inquietanti, come spiega lui stesso.

“Si sono aggiunti - afferma - fatti gravi subiti da me e dalla mia famiglia, che oggi mi fanno sorgere dubbi circa la prosecuzione della mia azione al fianco della maggioranza. Dopo tre mesi di attente riflessioni, mie e dei miei famigliari, ho scelto di prendere questa decisione. Tre mesi fa sono stato oggetto di comportamenti a dir poco inopportuni, per non dire cose peggiori, che purtroppo causano e hanno causato preoccupazione e angoscia in me e nei miei famigliari”. Bruzziches ha lasciato i banchi di Viterbo2020 e si è andato a sedere in quelli della minoranza, tra Luisa Ciambella ed Elpidio Micci. Prima, però, ha chiesto a un altro consigliere di seguirlo: “Ho chiesto a Letizia Chiatti di entrare nel mio gruppo consiliare”. 

Una dura botta per l’amministrazione Frontini, arrivata proprio in piena fase di bilancio. Sui fatti denunciati da Bruzziches potrebbero anche partire delle indagini, vista la gravità. Uno scandalo che, perlomeno nel periodo recente, non era mai accaduto in Comune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo in Comune, Bruzziches passa all’opposizione: “Fatti gravi subiti da me e dalla mia famiglia”

ViterboToday è in caricamento