rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Salute

Visite dermatologiche: pazienti romani dirottati su Viterbo, ma la prima disponibilità è ad aprile

Cosa succede se si prova a prenotare una visita specialistica negli ospedali pubblici

Per una visita dermatologica, una banale mappatura dei nei, i pazienti romani vengono dirottati nella Tuscia. È quanto ha scoperto Veronica Andrea Sauchelli per Dossier.

Telefona al Cup della Capitale e dice l'esame che intente prenotare. Fornisce codice fiscale, numero dell'impegnativa e priorità della ricetta (programmata). "La prima data che posso darle è a novembre a Frosinone - risponde la centralinista -. Oppure a Viterbo ad aprile". Chiede quando sarebbe la prima data disponibile a Roma. Risposta: "Mai".

Al Cup vengono fatti altri due tentativi. Il risultato però non cambia. "Ho Civita Castellana - afferma un'altra centralinista -. Ma a Viterbo, ovviamente, neanche te lo dico...". Nessuna disponibilità, per i pazienti del pubblico, neppure nelle strutture private convenzionate con il sistema sanitario nazionale. Nemmeno per il prossimo anno.

Leggi tutto l'articolo su Dossier

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visite dermatologiche: pazienti romani dirottati su Viterbo, ma la prima disponibilità è ad aprile

ViterboToday è in caricamento