rotate-mobile
SOSTEGNI

Dispersione scolastica, i comuni di Viterbo e Capodimonte pubblicano il bando per le borse di studio

Il provvedimento è stato adottato dalla Regione Lazio ed è rivolto ai ragazzi delle scuole secondarie: tutte le info

Borse di studio agli studenti, i comune di Viterbo e Capodimonte pubblicano il bando.

Borsa di studio Viterbo

Sul sito del Comune capoluogo, online l'avviso pubblico per l'assegnazione della borsa di studio Io studio. Ci sarà tempo fino al 21 maggio per la presentazione delle domande per l'accesso alla graduatoria regionale per l'erogazione del contributo in favore degli studenti frequentanti, nell'anno scolastico 2023/2024, le scuole secondarie di secondo grado statali o paritarie (tutte le superiori dal primo al quinto anno statali o paritarie, con esclusione delle private non paritarie che non fanno parte del sistema nazionale di istruzione) o i primi tre anni di un percorso triennale di Iefp (quarti anni esclusi), da destinare all'acquisto di libri di testo, mobilità e trasporto e accesso a beni e servizi di natura culturale.

Le domande dovranno essere presentate con le modalità e le tempistiche indicate nell'avviso consultabile sul sito del Comune di Viterbo.

Borsa di studio Capodimonte

Il comune di Capodimonte rende noto che "gli alunni residenti, frequentanti nell’anno scolastico 2023/2024 una scuola secondaria di secondo grado statale o paritaria o frequentanti i primi tre anni di un percorso triennale di Iefp (quarti anni esclusi), possono essere ammessi al beneficio delle borse di studio presentando domanda dal entro il termine perentorio del 17 maggio". Il provvedimento arriva in seguito alla deliberazione di giunta regionale del Lazio dell'8 marzo scorso adottata per contrastare la dispersione scolastica dei ragazzi e delle ragazze frequentanti la scuola secondaria.

Nel bando, inoltre, si specifica che sono ammessi i ragazzi appartenenti a famiglie con Isee non superiore a 15mila 748,78 euro. Per quanto riguarda invece l'importo della singola borsa di studio, è determinato in 150 euro demandando alla direzione regionale Formazione, ricerca e innovazione, scuola e università, diritto allo studio la facoltà di rideterminarlo con successivo provvedimento in rapporto al numero totale dei richiedenti e alle risorse finanziarie disponibili nel limite massimo di 500 euro così come previsto dalle disposizioni ministeriali. 

Inoltre si specifica, sempre all'interno dello stesso documento, che "il Comune, una volta raccolte le domande, provvederà alla valutazione formale della loro ammissibilità e alla loro trasmissione alla Regione Lazio". 

Scarica il bando: Bando borsa di studio comune di Capodimonte

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dispersione scolastica, i comuni di Viterbo e Capodimonte pubblicano il bando per le borse di studio

ViterboToday è in caricamento