rotate-mobile
social Arlena di Castro

Borghi della Tuscia. Arlena di Castro: tra asparagi, case sull'albero e lavanda

Un piccolo centro di neanche mille anime dove il tempo si è fermato e dove, ancora oggi, rimane forte la vocazione agricola

Arlena di Castro sorge su un pianoro posto sopra alte pareti di tufo. Antico insediamento etrusco venne prima distrutto dai romani, rifondato dai sopravvissuti e, da ultimo, nel medioevo, trasformatosi nell'attuale borgo che domina il centro agricolo nel cuore dei monti Volsini. Fino al XVI secolo rimase quasi completamente disabitata poi, per volontà del cardinale Alessandro Farnese, nel 1523 accolse alcune famiglie provenienti da Allerona. Successivamente il possesso del borgo passò dal ducato di Castro e Ronciglione al conte Alessandro Cardelli, per concessione di Papa Pio VI, che lo vendette al principe polacco Poniatowski.

Arlena di Castro è conosciuta per i suoi reperti archeologici. Tra i siti di maggiore interesse ci sono le rovine di Castelvecchio, resti dell’antica struttura del baluardo, con i bastioni spessi e le finestre strombate sulla facciata esterna. Il luogo, chiamato in modo dispregiativo “Roccaccia di sopra” sin dal 1630, testimonia lo scorrere inesorabile del tempo. Nelle aree circostanti ad Arlena si trovano numerose tombe e necropoli etrusche. Tra le più interessanti da visitare, quelle rinvenute in località Ararella in cui sono ancora ben visibili le tombe a fossa scavate nella pietra tufacea.

Il clima mite e temperato, i terreni calcarei o di origine vulcanica hanno favorito la coltivazione dell’asparago. Ottimo il risotto alle punte di asparagi, aromatizzato dall’olio extravergine d’oliva Canino DOP, ulteriore eccellenza della zona.

Tre le altre attrazioni che hanno reso Arlena di Castro una meta nota a tutti i viaggiatori alla ricerca di esperienze uniche e originali è la casa sull'albero La Piantata. Una costruzione particolarmente originale che si trova immersa nel verde delle fronde di un grande albero circondata da uno sconfinato campo di lavanda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borghi della Tuscia. Arlena di Castro: tra asparagi, case sull'albero e lavanda

ViterboToday è in caricamento