rotate-mobile
Altro

MONDO DELLO SPORT IN LUTTO | È morto Nildo Rapiti, presidente della Libertas: "Una vita dedicata allo sport"

Cofondatore dell'ente a Viterbo e segretario generale nazionale, è stato anche dirigente di quella che oggi è l'Ater. Domani i funerali

Lutto nel mondo dello sport viterbese e non solo. È morto Nildo Rapiti, presidente provinciale della Libertas. Nato a Vallerano 82 anni fa, si è spento nella notte tra mercoledì 20 e giovedì 21 dicembre. Cofondatore a Viterbo della Libertas, per molti anni è stato segretario generale dell'ente nazionale. Rapiti è stato anche dirigente dell'Iacp di Viterbo, l'Istituto autonomo case popolari oggi Ater. Lascia la moglie Valeria e la figlia Mariangela. Alle 15 di oggi è stata aperta la camera ardente alla clinica Santa Teresa. I funerali, invece, sono fissati per le 15 di domani nella chiesa di San Leonardo Murialdo.

Ricordo e cordoglio

Rapiti viene ricordato da tutto il mondo dello sport, sia locale che nazionale. Per il centro sportivo nazionale Libertas è stato "una figura storica per la Libertas, che ha contribuito alla crescita e allo sviluppo della vita associativa dell'ente con passione e dedizione. Proprio come riconoscimento del suo insostituibile contributo alla Libertas, aveva ricevuto nel 2020 il Serto d'alloro Libertas, un'onorificenza pensata per celebrare gli uomini e le donne che per più di vent'anni hanno sostenuto l'ente nell'immaginare e promuovere uno sport inclusivo, equo e accessibile a tutti".

Parole di cordoglio anche dal presidente nazionale Libertas, Andrea Pantano. "Per la Libertas è un giorno di lutto e di tristezza. Nildo ha rappresentato pienamente i valori del nostro ente, dedicando alla diffusione della pratica sportiva gran parte della sua vita. Oggi ci lascia un uomo di sport, una persona perbene, un amico. Nildo ha ricoperto per molti anni la carica di segretario generale, contribuendo con il suo impegno, ma anche con la sua simpatia e umanità, alla costruzione della Libertas come oggi la conosciamo. Come presidente nazionale, ma soprattutto come persona, so di poter prendere la parola a nome di tutti coloro che lavorano per il nostro ente nel manifestare una sincera vicinanza alla famiglia e nel ricordare Nildo con profonda stima e grande affetto".

Messaggio anche dal centro sportivo provinciale Libertas. "Punto di riferimento per molte associazioni del territorio. Oltre che una persona splendida, è stato una guida per tutti noi facendoci capire l'importanza dello sport nella vita di tutti i giorni. Ci lascia una persona capace, testarda, determinata ma soprattutto una di cuore, che cercava in ogni modo di aiutare il prossimo per qualsiasi difficoltà".

La Scuola padel di Viterbo, invece, lo ricorda "sempre tra i ragazzi. Se ne va una grande persona, un uomo che ha dato tantissimo per lo sport e non solo nella nostra provincia. Ora riposa in pace e fai fare sport a tutti lassù".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MONDO DELLO SPORT IN LUTTO | È morto Nildo Rapiti, presidente della Libertas: "Una vita dedicata allo sport"

ViterboToday è in caricamento