rotate-mobile
Calcio

Viterbese, Capozzoli: "Il nostro caso diverso dal Campobasso. Siamo fiduciosi"

L'amministratore unico del club: "Chi paragona il nostro caso a quello che colpì il Campobasso, parla di problematiche che non conosce, sarebbe meglio informarsi fino in fondo"

La Viterbese attende la decisione del Collegio di Garanzia del Coni che deciderà sulla possibile restituzione dei due punti al club che impedirebbero la retrocessione diretta in Serie D: si andrebbe infatti ai playout. Ai microfoni di Tuttoc.com, l'amministratore gialloblù Giuseppe Capozzoli spiega: “Chi paragona il nostro caso a quello che colpì il Campobasso, parla di problematiche che non conosce, sarebbe meglio informarsi fino in fondo. Innanzitutto per la formazione molisana si parlava di iscrizione al campionato, invece nel nostro caso ci si riferisce a scadenze endofederali. Nel caso Viterbese si parla di rateizzazioni dell’Agenzia di Riscossione “sospese” dallo stato e non “regolamentate” da parte delle Noif. Nel caso del Campobasso si trattava di pagamenti “non sospesi” e che andavano pagati entro la data dell’iscrizione, perché così era fissato nel manuale delle Licenze Nazionali. D’altra parte già la Corte di Appello ci ha dato “parzialmente” ragione, riducendo la mia squalifica. Per questo restiamo fiduciosi che la giustizia prevalga”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viterbese, Capozzoli: "Il nostro caso diverso dal Campobasso. Siamo fiduciosi"

ViterboToday è in caricamento