Giovedì, 18 Luglio 2024
Calcio

Viterbese: acquisti, cessioni e buoni propositi. L'obiettivo resta la salvezza

Oggi la prima gara di stagione contro il Giugliano. Il club ha ringiovanito la rosa con acquisti di prospettiva e cessioni importanti come quelle di Calcagni, D'Ambrosio e Urso. L'entusiasmo è tanto ma salvarsi resta il pensiero condiviso da Filippi e dalla società

Conto alla rovescia per l'esordio in campionato, ancor più carico di attese e aspettative dopo la pubblicazione dei calendari ufficiali. La prima gara stagionale, la Viterbese la giocherà contro il Giugliano neopromosso: appuntamento fissato per oggi, in trasferta. Per il primo derby, quello contro il Latina, bisognerà attendere il 2 ottobre, ma sfida che accende il territorio, quella contro il Monterosi Tuscia, è prevista solamente alla 17esima giornata, in programma il 4 dicembre. A concludere il girone d'andata, la gara con la Virtus Francavilla. Speculare il girone di ritorno: dunque derby della Tuscia l'8 aprile 2023 e conclusione della regular season due settimane più tardi, il 23. Il 30 aprile, invece, via a playoff e playout.

Dopo aver raggiunto la salvezza solamente all'ultimo istante della stagione, lo scorso anno, il club gialloblù proverà a portare avanti un campionato più tranquillo. La vittoria contro la Fermana nella gara di ritorno - un 2-0 a ribaltare l'1-0 del marchigiani dell'andata - ha posto di fatto un punto per ripartire e costruire una squadra nuova, a partire dalla panchina. Addio a mister Dal Canto, nonostante "il miracolo": dal penultimo posto, il tecnico era riuscito a portare il club alla sedicesima posizione, guadagnandosi una posizione nei playout, poi risultati vincenti. Al suo posto l'ex Palermo Giacomo Filippi, che non si è mai nascosto dietro farse promesse: "Vogliamo raggiungere quanto prima la salvezza e dare sempre il massimo per far sì che la gente che ci viene a vedere possa percepire questo senso di responsabilità. Ho trovato un gruppo con una cultura esagerata del lavoro e una dedizione al sacrificio. Questa è un'ottima base di partenza", ha spiegato nella conferenza stampa di presentazione.

La squadra è stata rivoluzionata, con tanti giovani innesti e alcuni addii importanti. Filippi, però, è fiducioso: "I giovani se sono bravi, come lo sono nel nostro gruppo, hanno la stessa valenza di uno grande. Se un giovane gioca è perché è bravo. Io ho il compito di allestire una squadra competitiva". Tra i nuovi volti figura quello di Malick Mbaye, centrocampista centrale classe 1995. Per lui, una presenza in Serie A e più di 100 in Serie B, con una buona esperienza anche in C tra Fermana e Matelica. Per la difesa, la Viterbese ha messo a segno innesti importanti come quelli di Juan Monteagudo e Christian Riggio. Giovani in cerca di minuti ed esperienza, poi, per il reparto arretrato: Antonio Vespa, Filippo Marenco, Gabriel Santoni e Davide Manarelli. A centrocampo, oltre a Mbaye, la nuova rosa può contare su Simone Andreis e Davide Di Cairano, di 20 e 21 anni. Per il reparto avanzato, dal Monterosi è arrivato Alessandro Polidori, che più volte in passato ha vestito la maglia gialloblù. Dal Lecco è invece arrivato Gian Marco Nesta, utilizzabile sia come ala che come terzino. L'ultimo colpo di mercato è stato quello che ha portato tra i Leoni Alessandro Marotta, esperto centravanti proveniente dal Modena. Tra le cessioni più rilevanti, Riccardo Calcagni è passato al Novara, così come Urso, mentre Dario D'Ambrosio alla Carrarese. Addio anche a Murilo, passato alla Virtus Francavilla dopo la rescissione del contratto. Risolti invece gli accordi di Alberico e Martinelli.

Così come Filippi, anche il ds Fernandez ha ben chiaro qual è l'obiettivo della nuova stagione: la salvezza. "Abbiamo ridimensionato il budget economico ma non il tasso tecnico della rosa che conta giocatori come Fumagalli, Monteagudo, Riggio, Semenzato, Megelaitis, Mungo, Volpicelli e Polidori. L’obiettivo del prossimo campionato è la salvezza, che passa dalla creazione di un gruppo forte con valide alternative” ha affermato il direttore sportivo. Le idee, dunque, sono condivise e soprattutto chiare a tutto il gruppo: ora la palla passa al campo, a partire dal 4 settembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viterbese: acquisti, cessioni e buoni propositi. L'obiettivo resta la salvezza
ViterboToday è in caricamento