rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
SPORT

La Lazio del '74 a Viterbo: la mostra che ricorda il primo scudetto parte dalla Tuscia

A 50 anni dal campionato vinto dalla squadra di Maestrelli e Chinaglia, nella sala Gatti saranno esposte maglie e altri cimeli di quella stagione storica per i tifosi laziali

Quest’anno ricorre un anniversario che i tifosi della Lazio conoscono benissimo: il 50esimo del primo scudetto vinto dalla loro società. E, per festeggiare l’avvenimento, sono già partite le celebrazioni non solo della dirigenza ma anche di alcune  piattaforme televisive, che stanno mandando in onda speciali su speciali. È passato infatti mezzo secolo dal 12 maggio del 1974, 85mila laziali festeggiarono il primo campionato vinto dalla squadra biancoceleste.

La Lega dei Collezionisti ed il Centro Studi nove gennaio millenovecento, associazioni leader del settore, hanno deciso di omaggiare il 50esimo del primo scudetto riproponendo la storia della Lazio dal 1900 ad oggi con una lente d’ingrandimento proprio sul periodo che rese immortale la banda Maestrelli. Il tutto organizzando una mostra itinerante dal titolo “Meravigliosa”, che farà falla in tutte le province della regione. Un evento, questo, che partirà proprio da Viterbo il 10 e l’11 febbraio prossimo, quando alla Sala Gatti saranno allestite maglie, palloni, ritagli di giornale, cimeli di ogni genere, fotografie e video che faranno riassaporare al visitatore la storia, il clima e le emozioni degli anni in cui alla Lazio allenava un certo Maestrelli e in campo dettavano legge capitan Wilson e Giorgio Chinaglia.

“La presenza della Lazio - dicono gli organizzatori - sarà costante, con Bernabè e l’aquila Olimpia, assieme allo staff tecnico e dirigenziale”. La mascotte biancoceleste, dunque, sarà presente alla Sala Gatti insieme 

ad ex Giocatori, testimoni e scrittori che saranno a disposizione del pubblico nelle sette sedi della mostra per rivivere insieme i fasti di quegli anni. 

La mostra partirà da Viterbo grazie alla collaborazione del consigliere comunale di Vallerano, Jacopo Polidori, e alla disponibilità dell’amministrazione Frontini, in particolare dell’assessore alla Cultura Alfonso Antoniozzi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lazio del '74 a Viterbo: la mostra che ricorda il primo scudetto parte dalla Tuscia

ViterboToday è in caricamento