rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Sport

Viterbese, Romano contro i Camilli: "Ci devono 850mila euro per contributi, tasse e stipendi non pagati"

Il presidente della società gialloblù annuncia la richiesta di rimborso che verrà presentata in tribunale nei confronti dei vecchi soci

Viterbese, il presidente Marco Romano contro i vecchi soci della società gialloblù. "La Us Viterbese 1908 - fa sapere Romano tramite una nota diffusa dal club - depositerà nei prossimi giorni, presso il tribunale di Viterbo, una richiesta di rimborso di 850mila euro circa relativa a contributi, tasse ed emolumenti a calciatori, nonché a fornitori, non pagati dai vecchi soci del club: Luciano Camilli, Vincenzo Camilli e Paris Alessandro e dal 'procuratore' Piero Camilli".

Romano, a detta sua, aggiunge: "Al momento della cessione delle quote, nell'atto notarile, questi si erano impegnati a pagare i debiti della loro gestione ma, purtroppo, ad oggi non hanno versato alla Viterbese le somme dovute".

Questa vicenda peserà sul bilancio del club? Romano, sempre tramite la nota del club, risponde così: "Ovviamente ha pesato nei bilanci passati perché trattasi di una somma ingente che la società ha dovuto anticipare. Tale somma, però, è stata già versata nelle casse del club dai soci attuali. Voglio inoltre rassicurare tutti i tifosi che in questi giorni, in occasione della scadenza federale del 16 febbraio 2023, sono stati saldati tutti gli stipendi e rispettati tutti gli adempimenti fiscali previsti, come del resto è sempre stato fatto negli ultimi quattro anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viterbese, Romano contro i Camilli: "Ci devono 850mila euro per contributi, tasse e stipendi non pagati"

ViterboToday è in caricamento