Magazine
PASQUA

Natale con i tuoi, Pasquetta…con chi vuoi

Non solo grigliate: idee per passare il lunedì dell’Angelo in modo originale.

Certo la tradizione vorrebbe una giornata tra sole, amici e grigliata di carne, ma come sappiamo bene, il binomio lunedì dell’Angelo e cielo azzurro non sempre rappresenta la realtà, soprattutto pensando che quest'anno cade alla fine di marzo. In più diciamolo, al di là delle previsioni meteo, non sarebbe male avere delle proposte alternative.

Ecco qualche idea per trascorrere una Pasquetta diversa dal solito:

  • Se siete amanti del buon cibo, di brevi o lunghe camminate e di panorami mozzafiato, un pranzo in rifugio è quello che fa per voi: uno stacco dalla città, aria pulita, un ambiente alla mano e un menu ricco di gustosi prodotti locali, il tutto ammirando le vette e la natura circostanti. Cosa chiedere di più?
     
  • Se amate stare in mezzo alla natura e fare del movimento, un giro in bici e un pic-nic non possono che fare al caso vostro. Servirà dunque organizzare ogni dettaglio: dall’itinerario alla meta in cui fermarsi, dall’abbigliamento adeguato (solitamente a strati), a tutto l’occorrente per un pranzo, adagiati su di un telo o una coperta per gustare tanto buon cibo. La compagnia farà tutto il resto.
     
  • Una gita fuori porta per visitare dei piccoli borghi. Sappiamo bene che ogni regione d’Italia, oltre a piccole e grandi città, offre un’infinita varietà di meravigliosi piccoli borghi, pronti a regalare scorci e paesaggi dove il tempo sembra essersi fermato. A completare il tutto, un pranzo in una trattoria del posto, un ambiente semplice ma che riserverà gustosissime sorprese.


?Qualora il tempo non fosse dalla parte dei viaggiatori ed escursionisti, suggeriamo:

  • Una Pasquetta all’insegna del relax in un centro termale. Quale migliore occasione per dedicare una giornata al proprio benessere, rilassarsi e scacciare lo stress della vita quotidiana? L’Italia intera offre una vasta gamma di scelte tra centri termali e spa, pronti ad accogliervi, l’importante è prenotare con un minimo di anticipo.
     
  • Se il concetto di rallentare non è legato a un percorso benessere, ma ad opere d’arte da ammirare, allora una mostra è la scelta perfetta. Se si è disposti a spostarsi, qualora non ne fossero presenti nella propria città, allora il gioco è fatto. Forse potrà non occupare l’intera giornata, ma ritagliarsi qualche ora per perdersi in un museo, tra dipinti, statue o reperti archeologici, non potrà che rendere meraviglioso anche il tempo che avanza.

Articolo originale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ViterboToday è in caricamento