rotate-mobile
Giardino

Come curare le piante con l'arrivo della primavera, consigli utili

Preparare le nostre piante alla nuova stagione è importante per farle crescere rigogliose

La primavera, con le temperature miti e il sole permettono di trascorrere più tempo in giardino. Quando la bella stagione bussa alla porta è importante eseguire dei piccoli lavori per preparare le piante da appartamento e quelle da balcone alla nuova stagione. La primavera è arrivata, ecco allora alcuni consigli utili per far fiorire le vostre piante e rendere un tripudio di colori la vostra casa o il terrazzo.

I consigli

È importante potare le piante che ne hanno necessità. Eliminate dunque le parti secche o poco rigogliose delle vostre piante, in modo da favorire nuovi germogli. Alcune piante in vaso, poi, hanno bisogno di essere rinvasate per poter crescere e svilupparsi meglio. La rinvasatura è un'operazione che va fatta appunto o in autunno o alla fine dell’inverno, prima che la pianta riprenda la sua attività vegetativa. 

Annaffiatura

Se durante l’inverno le piante in casa hanno bisogno di meno acqua, al contrario, con l’approssimarsi o comunque con l'inizio della primavera è bene iniziare ad annaffiarle un po' di più per aiutarle a vivere bene la fase di risveglio. Oltre all’acqua è bene anche utilizzare un po' di fertilizzante (ovviamente quello più adatto alla pianta in questione) per promuovere lo sviluppo primaverile di nuove foglie e fiori.

Quali piante?

Le piante più adatte a decorare il balcone all'inizio della primavera sono le primule, le viole e tutte le bulbose che fioriscono in questo periodo come gli anemoni e i giacinti perché non temono il freddo. Fiori e piante sono il simbolo della primavera e non possono quindi mancare sul terrazzo: disposti nel modo giusto possono dare un aspetto elegante all’esterno e diventare dei veri e propri elementi d’arredo. Nel caso di un terrazzo piccolo, le fioriere permettono di avere tutte le piante che si vogliono occupando poco spazio perché possono essere appese a parete e impreziosite con una soluzione d’impatto. In questo caso le alternative sono tante, si va dalla disposizione classica a quella a scaletta per dare movimento all’esterno e farne il punto focale del terrazzo. Le fioriere da terra invece sono ideali se si hanno terrazzi grandi e ci si dedica spesso al giardinaggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come curare le piante con l'arrivo della primavera, consigli utili

ViterboToday è in caricamento