rotate-mobile
Casa

Come usare l'ammorbidente fuori dalla lavatrice: tre trucchi per la casa

Conoscete i suoi usi alternativi? Ve ne riveliamo 3

L’ammorbidente è uno di quei prodotti che difficilmente mancano all'interno di una casa. Rende i capi più morbidi e più profumati e in tanti lo utilizzano e lo scelgono in base alla fragranza più o meno intensa. Eppure, non tutti sanno che l'ammorbidente si può usare anche al di fuori della lavatrice. Conoscete i suoi usi alternativi? Ecco tre trucchi per utilizzare questo prodotto anche fuori dalla lavatrice.

1. Per pulire l’acciaio

L’ammorbidente è perfetto per pulire e lucidare l’acciaio, in particolar modo del lavello della cucina e del piano cottura. Basta creare una miscela composta da 1 litro di acqua, 6 cucchiai di acido citrico e 2 di ammorbidente. Aggiungere infine l’acqua distillata fino a riempire la bottiglia. Agitare la miscela, spruzzare sull’acciaio e pulire con un panno. Conservare la miscela restante per successivi utilizzi.

2. Per rendere soffici i tappeti

L’ammorbidente è il miglior alleato per ammorbidire le fibre dei tappeti, che potrebbero essersi indurite. Per renderle nuovamente morbide, basterà diluire un cucchiaino di ammorbidente in un litro d’acqua all’interno di uno spruzzino. Vaporizzare sul tappeto e spazzolare. Dopo aver fatto asciugare all’aria il tappeto, lo ritroverete morbido.

3. Per eliminare la polvere dai vetri

L’ammorbidente ha potenti proprietà antistatiche, quindi è perfetto per detergere i vetri ed eliminare a lungo la polvere. Come fare? Basta metterne un cucchiaino all’interno di una soluzione di acqua calda. Vaporizzare sui vetri e pulirli come si fa solitamente. Scoprirete superfici brillanti e perfette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come usare l'ammorbidente fuori dalla lavatrice: tre trucchi per la casa

ViterboToday è in caricamento