rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Economia

Imprese viterbesi, +53,46% negli ultimi due anni. Lavoratori saliti a 2mila 907

I dati dell'Osservatorio statistico delle casse edili: dal 2020 al 2022 nella Tuscia incremento di imprese iscritte, lavoratori e ore lavorate superiore alla media nazionale. Melaragni (Cna): "I bonus edilizi determinanti per la ripresa, ecco perché occorrono il riordino e la stabilizzazione"

Dopo il rapporto di ricerca a cura del Censis e della Filiera delle costruzioni e lo studio della Camera di commercio di Rieti - Viterbo, arrivano i dati dell’Osservatorio statistico delle Casse edili/Edilcasse relativi al triennio 2020 - 2022 a confermare l’impulso del Superbonus 110 per cento e degli altri bonus edilizi alla ripresa e alla crescita di occupazione. E ad assegnare alla Tuscia un primato. È questa la provincia del Lazio che registra il maggiore incremento di imprese e lavoratori iscritti alle Casse edili, di ore lavorate e di massa salari, con percentuali superiori anche alla media nazionale.

“Ecco perché - afferma Luigia Melaragni, segretaria della Cna di Viterbo e Civitavecchia - abbiamo chiesto l’istituzione, presso il ministero dell’Economia e delle Finanze, di un tavolo permanente per il riordino e la stabilizzazione degli incentivi per l’efficientamento energetico e la messa in sicurezza degli immobili residenziali. Occorre trovare con urgenza una soluzione condivisa, per evitare che il recente decreto del governo abbia un impatto negativo sulla crescita e sui livelli occupazionali, oltre che per non bloccare l’importante processo di riqualificazione del nostro patrimonio immobiliare”.

I dati. Nel 2022 risultavano iscritte alla Cassa edile di Viterbo 652 imprese (media): + 53,46 per cento rispetto al 2020, contro un incremento regionale del 26,08 e nazionale del 24,38. Aumentato altresì il numero dei lavoratori iscritti, che erano 2mila 907 (media) ovvero +87,43 per cento (40,58 nel Lazio, 34,54 in Italia), di conseguenza le ore lavorate registrate, in tutto 3 milioni 868mila 958, ben il 109,92 per cento in più (71 la media regionale, 56,29 quella nazionale), e la massa salari. Quest’ultima, pari a 41 milioni 768mila 400 euro, ha fatto registrare un +111,83 per cento (media regionale del 74,29, nazionale del 59,35).

A questi, si aggiungono i numeri di Edilcassa Lazio (l’altro ente bilaterale al quale sono iscritte le imprese dell’edilizia con dipendenti), che l’Osservatorio non fornisce disaggregati per provincia. Si dispone pertanto solamente del dato regionale complessivo. Anche in questo caso, nel 2022, sul 2020, c’è stato il segno più accanto a ogni voce: 1021 imprese iscritte (media) +22,91 per cento, 4mila 837 lavoratori (media) +44,04, 7 milioni 280mila 947 ore lavorate (+69,63). 79 milioni 438mila 641 euro la massa salari (+71,34).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese viterbesi, +53,46% negli ultimi due anni. Lavoratori saliti a 2mila 907

ViterboToday è in caricamento