rotate-mobile
Incidenti stradali Mazzetta / Via Sabotino

Ragazzina di 14 anni investita, resta grave: prima l'impatto con l'auto, poi ha sbattuto la testa

La minorenne è stata trasferita al policlinico Gemelli di Roma

Restano gravi le condizioni della ragazzina di 14 anni che ieri è stata investita da una Jeep all'incrocio tra via Sabotino e via Del Carnaro, a Viterbo. Nel tardo pomeriggio è stata trasferita al policlinico Gemelli di Roma per il politrauma riportato in seguito all'impatto.

Sulle cause e sulla dinamica dell'incidente sono al lavoro gli agenti della polizia locale che, oltre ai rilievi del caso, si sono occupati anche degli accertamenti di rito sul conducente dell'auto. Si tratta di un 30enne di Molfetta (Bari), nel capoluogo per motivi di lavoro, che si sarebbe subito fermato a prestare soccorso alla 14enne, viterbese. Le indagini sono coordinate dal pm Massimiliano Siddi.

Ragazzina investita in via Sabotino

Stando a quanto finora ricostruito, intorno alle 16 di ieri, martedì 14 novembre, la ragazzina stava attraversando a piedi l'incrocio quando è stata investita dalla Jeep nera che da via Sabotino svoltava in via Del Carnaro. Il 30enne si sarebbe trovato davanti la minore, prendendola in pieno. Dopo l'urto con l'auto, la ragazzina sarebbe finita a terra battendo la testa. Quando i sanitari del 118 sono arrivati sul posto l'avrebbero trovata priva di sensi. Da qui il trasporto d'urgenza all'ospedale di Belcolle, poi il trasferimento nella Capitale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzina di 14 anni investita, resta grave: prima l'impatto con l'auto, poi ha sbattuto la testa

ViterboToday è in caricamento