rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Incidenti stradali

Mortale sulla strada delle terme, l'auto di Giuseppe Conti trascinata per metri dal tir | FOTO

Aperto un fascicolo per omicidio stradale: salma e mezzi sotto sequestro. Il ricordo dello psicologo, impegnato anche in politica: "È stato un uomo sempre corretto e leale"

L'auto di Giuseppe Conti, lo psicologo 81enne di Viterbo, con un passato anche in politica, è stata trascinata per metri dal tir con il quale si è scontrato nel primo pomeriggio di ieri sulla strada delle terme, a Viterbo. Entrambi i mezzi sono stati messi sotto sequestro dagli agenti della polizia locale che indagano sul drammatico scontro, mentre la salma della vittima è a disposizione della magistratura. Nelle prossime ore il pm Michele Adragna, che ha aperto un fascicolo per omicidio stradale, potrebbe disporre o l'autopsia o l'esame esterno.

Ancora in fase di accertamento le cause e l'esatta dinamica dell'incidente ma, stando alle prime ricostruzioni, intorno alle 14 la Ford Fusion grigia con Conti alla guida, mentre usciva da strada Bullicame, sarebbe stata travolta dal tir che proveniva dalla Tuscanese e stava procedendo su strada Terme. L'impatto è stato violentissimo, tanto da scaraventare l'auto sull'altro lato della strada. La macchina è stata trascinata dall'autotreno per diversi metri, prima di finire la sua corsa addosso alla recinzione di un vivaio che si trova nelle vicinanze.

FOTOCRONACA | Incidente mortale in strada Bagni

L'arrivo dei soccorsi è stato immediato. Quando i vigili del fuoco hanno estratto l'81enne dalle lamiere del veicolo, l'uomo era ancora vivo. È morto subito dopo il suo arrivo all'ospedale di Belcolle, dove il personale sanitario del 118 lo ha trasportato d'urgenza e in condizioni disperate. Illesa, invece, la donna che era alla guida del tir: è stata sottoposta agli accertamenti di rito, di cui si attendono i risultati. La polizia locale ha effettuato i rilievi necessari per ricostruire con esattezza la dinamica dei fatti, mentre gli agenti della polizia di stato hanno Gestito la viabilità e deviato il traffico su strade alternative durante i soccorsi e gli accertamenti del caso.

Conti era molto conosciuto e stimato a Viterbo. Apprezzato psicologo e psicoterapeuta, si era impegnato anche in politica con Forza Italia e l'Udc. Era stato anche presidente della circoscrizione del centro storico. Di lui ne parla Giulio Marini: "Ci legava una profonda stima e amicizia. Ricordo con grande piacere la sua conoscenza e la passione che lo ha alimentato all'inizio del percorso di Forza Italia in città. Fu coordinatore cittadino nel 1995, quando con il sindaco Marcello Meroi vincemmo le elezioni comunali e diede inizio a un percorso politico a molti di noi. Il suo carattere sereno e pacato portò notevoli benefici al movimento che includeva molte personalità con caratteristiche sicuramente diverse tra loro, ma con un unico denominatore: l'entusiasmo. Lui seppe governare quei momenti con grande saggezza e attenzione verso ognuno di noi".

Conti viene ricordato anche dall'ex sindaco Giovanni Arena, che si dice "sconvolto". "Proprio mercoledì mattina c'eravamo dati appuntamento per un caffè e abbiamo parlato delle nostre esperienze passate e presenti. Sempre disponibile ad affrontare con pacatezza anche le situazioni più ingarbugliate. Una persona corretta e leale, un vero amico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mortale sulla strada delle terme, l'auto di Giuseppe Conti trascinata per metri dal tir | FOTO

ViterboToday è in caricamento